Descrizione

"Il cinema mi fa schifo. Ma come fai a fare l'attore? Che vita è?"
"Una bella vita, Fausto. Pensaci. Sei libero di esprimerti usando la tua voce, il tuo corpo, le tue emozioni. Puoi commuovere e divertire. Puoi dar voce agli sconfitti. Lottare contro le ingiustizie. E ridere di te stesso. Cosa vuoi di più?"

Nel cinema si parla di "piano americano" quando la figura dell'attore è inquadrata dalle ginocchia in su.
Dentro l'inquadratura di questo libro c'è Giuseppe Cederna, la sua avventura americana. Un'avventura che fa da filo rosso a un vero e proprio viaggio nel lavoro e nella psicologia dell'attore.
Tutto comincia quando Rob Marshall, il regista di Chicago, vuole Cederna per la parte del contabile Fausto in Nine, un musical ispirato a 8 1/2. È una grande produzione e, al contempo, ha a che fare con quel Federico Fellini che tanti anni prima aveva voluto incontrare il giovanissimo Cederna e lo aveva studiato, esplorato, incantato. E ora ecco, dopo tanta esperienza sul palcoscenico e sul set, Giuseppe entra in una storia che ha a che fare con il Maestro – e il Maestro, oniricamente, approva con le tre dita aperte e il braccio teso alla Mandrake. In questa avventura che, non meno oniricamente, è sfida e illusione passa l'anima inquieta e leggera di Giuseppe Cederna, la sua memoria del cinema italiano, la magia degli incontri stellari, il tempo infinito delle attese, i voli e le soste, le case e gli alberghi, l'ansia dei provini, i set dei serial tv, il killer e il contabile, il fantasma di Mastroianni e il suo misterioso asanisimasa. Quanta anima deve avere un attore quando si accendono le luci sui suoi gesti? E che cos'è un attore quando non lavora? C'è o semplicemente non c'è più? La risposta è, una volta ancora, dentro la vita. Dentro la vita come viaggio.

Video

Conosci l’autore

Giuseppe Cederna

Giuseppe Cederna (Roma 1957) è attore di cinema e di teatro. Da alcuni anni collabora con riviste e giornali scrivendo storie di viaggio dal Mediterraneo all’Himalaya, dall’Africa alla Valtellina. Il grande viaggio, il suo primo libro, da cui ha tratto anche uno spettacolo teatrale, pubblicato per la prima volta da Feltrinelli nel 2004, ha vinto i premi Torre di Castruccio, Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” per la letteratura di montagna e Città di Gaeta. Per le edizioni Excelsior 1881, Ticino, le voci del fiume: storie d’acqua e di terra (2009). Con Feltrinelli ha pubblicato anche Piano americano (2011).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 2011
Collana: 
Varia
Pagine: 
224
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807491061
Genere: 
Saggistica