Descrizione

“Il linguaggio traveste il pensiero”

Un’introduzione essenziale, chiara e rigorosa all’intera opera di uno dei più lucidi e significativi filosofi del Novecento. Dal Tractatus logico-philosophicus alle ultime lezioni, Perissinotto espone le principali tematiche del pensiero di Wittgenstein, evidenziandone gli elementi di rottura, e insieme quelli di continuità. Le tappe dell’analisi sono scandite, con abbondanti esemplificazioni, in sezioni e paragrafi, che consentono di orientarsi meglio nella vastità spesso labirintica di questa filosofia e offrono informazioni preliminari necessarie al lettore non specialista. Una guida per tutti, dunque, ma anche una ricostruzione criticamente orientata, che propone percorsi alternativi di lettura, suggerisce qualche sosta e dà conto, nella nota bibliografica, delle posizioni fondamentali della critica.

 

Conosci l’autore

Luigi Perissinotto

Luigi Perissinotto è professore ordinario di Filosofia del linguaggio presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha dedicato diversi saggi e volumi alla filosofia di Wittgenstein e ai problemi filosofici del significato e dell’interpretazione. Oltre a Wittgenstein. Una guida (Feltrinelli, 1997), tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo: il saggio Wittgenstein e i limiti dell’empirismo, nel volume curato con Silvana Borutti, Il terreno del linguaggio. Saggi e testimonianze sulla filosofia di Wittgenstein (2006), la cura e l’introduzione della traduzione italiana di Colloqui con Wittgenstein annotati da O.K. Bouwsma (2006) e dell’edizione italiana di L. Wittgenstein, Esperienza privata e dati di senso (2007).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2017
Collana: 
Universale Economica Saggi Rossi
Pagine: 
144
Prezzo: 
9,00€
ISBN: 
9788807889127
Genere: 
Tascabili