<< Torna al sito Feltrinelli per la Scuola | Coop per la Scuola
Immagine - marchio_coopscuola_picc.jpg I GRANDI CLASSICI
Fascia d'età: Scuola secondaria di secondo grado


Secondo la celebre definizione di Italo Calvino “Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire”. Ecco dunque, in edizioni preziose e traduzioni impeccabili, quaranta capolavori che non finiranno mai di parlarci. Libri divenuti fondamenta indispensabili di qualsiasi biblioteca, finestre luminose sulle profondità del pensiero e delle passioni umane.
Il kit comprende 40 titoli

Scopri i titoli del kit
NELLO STESSO KIT
 
arduino Amleto
William Shakespeare
La vicenda che Shakespeare doveva mettere in scena era, senza mezzi termini, il rapporto di una mente umana con la vita, e il suo problema, allora, era quello di far muovere Amleto con la sua "prodigiosa consapevolezza" (Henry James), su un terreno adeguato al personaggio e alla sua ricerca. Poiché tutta la vita doveva essere messa in discussione, sottoposta all'analisi, al dubbio di un Amleto che è l'unico moderno, Shakespeare crea una struttura supremamente elastica e comprensiva, capace di abbracciare pianto e riso, ragione e follia, amore e odio; di passare da un universo domestico a un paesaggio sconfinato, da un salone di corte a un campo militare, da una fortezza a un cimitero...
 arduino Sogno di una notte di mezza estate
William Shakespeare
Agostino Lombardo prima di morire stava lavorando alla traduzione del Sogno di una notte di mezza estate, ma non ha potuto portare a termine l'opera. Nadia Fusini, che in passato era stata sua allieva, riprende la traduzione dove il suo maestro l'ha interrotta. Il risultato è nel bellissimo dramma che sa unire in felice miscela il mondo classico e quello nordico fiabesco, le allegorie rinascimentali, i romanzi cavallereschi, la tradizione greco-latina, in una vicenda dove diversi fili si intrecciano...
 arduino Le affinità elettive
Johann Wolfgang Goethe
“Le affinità elettive è, di tutti i romanzi di Goethe, il più artisticamente perfetto [...]. Che cos’è l’ ‘affinità elettiva’? Lo chiedo a un vocabolario, e leggo: ‘è la proprietà di alcune sostanze di reagire tra loro formando composti nuovi’. Ci si chiede che cos’abbia a che vedere questo con un romanzo, dove sono in ballo personaggi umani. E la prima sorpresa è questa: che Goethe applica le leggi della chimica, delle scienze naturali, alla psicologia degli esseri umani.” (dal saggio introduttivo di Italo Alighiero Chiusano)