Descrizione

"'Si chiama Clarissa. Clarissa Maiwald.' 'Ma come fa una a chiamarsi Clarissa, maledizione!' 'Come vuoi che faccia a saperlo, cara?' disse Rüdiger e mi guardò perplesso. 'Il nome è del tutto indifferente.' No, non lo è. Quella spunta fuori come da una favola, mi fa sparire per incanto il marito, fa comparire magicamente un figlio come in una favola e si chiama come in una favola. Clarissa Maiwald. Solo questa ci mancava. Merda." Ines, mite quarantenne di media bellezza, che finora ha vissuto all'ombra del marito di successo, facendo una serie di rinunce per aiutarlo nella sua carriera di medico omeopatico, subisce la scelta di lui di lasciarla per un'altra donna, di ventinove anni e per di più incinta. Accetta le condizioni economiche più svantaggiose della separazione, non dà mai in escandescenze, non si ribella e anzi si scusa e ringrazia in continuazione. Gli amici si dileguano e a confortarla non resta che una vecchia amica della madre, generosa e di classe, che beve solamente le due bevande più pure che esistano: champagne e camomilla. Isolamento, noia, abbandono, amore deluso fanno attaccare Ines alla bottiglia. Non si veste, non si cura, non esce di casa, non fa che guardare la tv e bere. Una sera però cade per le scale con in braccio due bottiglie di vino. È l'inizio della rinascita. Dopo un mese d'ospedale con fratture in varie parti del corpo, comincia a guardare in faccia la sua depressione e a reagire. La vita ben presto si movimenta. Inizia con la realizzazione sul lavoro, poi conosce un vicino di casa, non particolarmente attraente, ma piacevole, e prende a frequentarlo, finché se lo ritrova a letto. Non è il grande amore della sua vita ma le dà calore e conforto, e le fa vedere il marito sotto una luce diversa, di molto ridimensionato. Vive una relazione tenera, carnale, umana, che lascia a entrambi lo spazio per sviluppare la propria personalità. E che inoltre dà i suoi frutti: Ines scopre infatti di essere incinta e, dopo un primo momento di panico, comprende che per lei è una cosa bellissima.

Conosci l’autore

Franziska Stalmann

Franziska Stalmann è nata ad Amburgo nel 1951 e vive a Monaco. È scrittrice, consulente editoriale e psicologa. Ha scritto anche dei saggi di psicologia e pedagogia. Con Feltrinelli ha pubblicato il romanzo Champagne e camomilla nel 1999.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 1999
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
240
Prezzo: 
6,71€
ISBN: 
9788807815331
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Umberto Gandini