Descrizione

“Franz è giovane. Franz studia fisica. Ma, prima di qualsiasi altra cosa, Franz vuole capire. Per quale motivo la città in cui vive – in tutti vivono – è solamente la “città”? Nessun nome assegnato, nessuno stato definito, nessun continente precisato, la “città” sembra conglobare, in realtà concentrare, l’intero universo conosciuto. Certo, nella città tutto funziona proprio al meglio: ottima ripartizione degli spazi, lunghi viali rettilinei che sembrano non avere né inizio né fine, palazzi che si ergono a sfidare il più alto dei cieli. Ben pochi degli abitanti sono ansiosi di capire se, superati i limiti della città, c’è qualcosa d’altro. Solo che... Dove si trovano, questi limiti? Com’è fatto il mondo esterno? O addirittura, ed è questa la domanda assoluta che Franz si pone, un mondo esterno esiste?

La risposta non può che trovarsi alla stazione terminale della principale linea metropolitana della città. Per cui Franz inizia il suo viaggio di scoperta e di conoscenza, un viaggio forse anche più epocale di quelli di Cristoforo Colombo e di Ferdinando Magellano. Strano, però, quanto più Franz si allontana dai quartieri assegnati, tanto più la città appare sempre identica a se stessa, ogni luogo sostanzialmente indistinguibile da ogni altro luogo. D’accordo l’isotropia urbanistica estrema ma, a un certo punto, quel treno dovrà arrivare alla stazione terminale. Una stazione terminale dovrà pur esistere, giusto? Giusto..?

Dal genio assoluto di J.G. Ballard, il magistrale, fondamentale autore che ha letteralmente profetizzato ogni singola distorsione del mondo non solo contemporaneo ma anche futuro e futuribile, Città di concentramento s’impone come un apologo distopico tra i più alienanti e inquietanti mai concepiti.” (Alan D. Altieri)

Tratto da Tutti i racconti. Volume I, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 39.593

Conosci l’autore

J.G. Ballard

James Graham Ballard (1930-2009) è considerato uno dei più interessanti e originali scrittori inglesi contemporanei. Innovatore della letteratura fantascientifica, si concentra sugli effetti che la modernità produce su psiche e società. Ha scritto il suo primo romanzo, Il mondo sommerso, nel 1961. Da Crash, pubblicato nel 1973, David Cronenberg ha tratto l'omonimo film. L'Impero del Sole, apparso nel 1984, sull'esperienza autobiografica in un campo di prigionia, è stato portato sullo schermo da Steven Spielberg. Feltrinelli ha pubblicato: Super-Cannes (2000), La mostra delle atrocità (2001), Il condominio (2003), Millennium People (2004), Crash (2004), Il mondo sommerso (2005), Foresta di cristallo (2005), L'Impero del Sole (2006), Regno a venire (2006), L'isola di cemento (2007), Un gioco da bambini (2007), Cocaine Nights (2008), Il paradiso del diavolo (2008), I miracoli della vita (2009), Tutti i racconti. Vol. 1. 1956-1962 (2015), Vol. 2. 1963-1968 (2016) e Vol. 3 (1969-1992), Sogno S.p.A. (2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Dicembre, 2015
Collana: 
ZOOM Filtri
Pagine: 
29
Prezzo: 
0,99€
ISBN: 
9788858854457
Genere: 
E-book 
Traduttore: 
Roldano Romanelli