Descrizione

Forse avevano davvero ragione i Greci, che in principio era il caos. Molte osservazioni della fisica moderna sembrerebbero confermarlo. Ma cos’è successo nei primi istanti di vita dell’universo? Davvero la scienza del xxi secolo fa ritornare d’attualità il racconto di Esiodo, che racchiude l’origine del tutto in un verso splendido e fulminante: “All’inizio e per primo venne a essere il caos”? E oggi l’universo è il sistema organizzato e affidabile che ci appare o è dominato ancora dal disordine?
Per rispondere, ogni giorno schiere di uomini e donne esplorano gli angoli più reconditi della materia, usano i grandi telescopi o i potenti acceleratori di particelle per ricostruire in dettaglio i sottili meccanismi attraverso i quali la meraviglia che ci circonda ha acquistato caratteristiche che ci sono così familiari, per cercare di capire quella strana singolarità che ha dato origine all’universo e raccogliere indizi sulla sua fine.
Dunque possiamo dirci che gli acceleratori di particelle oggi, come il racconto dei Greci ieri, stanno cercando di rispondere alla più antica tra tutte le domande? E allora si vede come costruire una cosmogonia non sia più affare per specialisti e il mito e la scienza abbiano in fondo la stessa funzione: permettere all’essere umano di trovare il proprio posto nell’universo, “consentire a tutti di fare proprio il grande racconto delle origini che la scienza moderna ci consegna, per capire le nostre radici più profonde e trovarvi spunti con i quali affrontare il futuro”.

“Nessuna civiltà, grande o piccola che sia, può reggersi senza il grande racconto delle origini.”
Un viaggio vertiginoso all’indietro nel tempo, fino al mistero primo delle cose.

 

Video

Recensioni d'autore

  • L'idea di un universo nato dal vuoto è già una sfida intellettuale non da poco.

  • Brillante saggio.

  • Un ritorno alle origini non come passato ma come fonte per il futuro?

  • Un libro che racconta la nascita del mondo.

  • Il rapido susseguirsi di acquisizioni della scienza, dalla cosmologia alla fisica quantistica fino alle recentissime scoperte fatte al Cern di Ginevra.

  • Un racconto accompagnato da riflessioni su filosofia, arte e letteratura.

  • L'autore ricrea il ritmo della storia dell'origine dell'universo.

  • Come un racconto, scientifico ma denso di suggestioni...

  • Una narrazione raffinata dal rigore della logica e dalle verifiche sperimentali.

  • Vertiginoso viaggio a ritroso alle origini dell'universo.

  • Quello della scienza è un meraviglioso racconto...

Conosci l’autore

Guido Tonelli

Guido Tonelli, fisico al Cern di Ginevra e professore all’Università di Pisa, è uno dei padri della scoperta del bosone di Higgs. Ha ricevuto il premio internazionale Fundamental Physics Prize (2013), il premio Enrico Fermi della Società italiana di fisica (2013) e la Medaglia d’onore del presidente della Repubblica (2014) per essere “l’ultimo esempio di una tradizione di eccellenza che è cominciata con Galileo Galilei per passare attraverso scienziati come Enrico Fermi, Bruno Pontecorvo e Carlo Rubbia”. Ha pubblicato La nascita imperfetta delle cose. La grande corsa alla particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo (Rizzoli, 2016; vincitore del premio Galileo), Cercare mondi. Esplorazioni avventurose ai confini dell’universo (Rizzoli, 2017) e Genesi. Il grande racconto delle origini (Feltrinelli, 2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2019
Collana: 
Varia
Pagine: 
224
Prezzo: 
17,00€
ISBN: 
9788807492549
Genere: 
Varia