Descrizione

“Pagine dolceamare come la vita, malinconiche ed esilaranti” Giuseppe Fantasia - Il Foglio

Per lavorare nella Compagnia delle Illusioni un nome d’arte è indispensabile, e quello di Antonio Morra è il più bello di tutti: ’O Mollusco. Dopo una carriera d’attore con un solo ruolo importante – il portiere impiccione della serie tv Tutti a casa Baselice –, a quasi cinquant’anni Antonio vive con la madre e la sorella Maria a Napoli, dove si arrangia dirigendo un gruppetto teatrale amatoriale. Il ragazzo di un tempo, pieno di sogni e forza di volontà, si è trasformato a causa di un terribile evento in un uomo senza capo né coda: perfetto dunque per la misteriosa Zia Maggie, che lo ha attirato nella rete della Compagnia delle Illusioni. Così Antonio è diventato ’O Mollusco: l’interprete di mille ruoli diversi che gli permettono di influire sulle vite altrui fino a mutarne la realtà, perché “le persone non vedono ciò che è vero, ma rendono vero quello che desiderano vedere”. E solo quando l’illusione avrà sovvertito anche la sua vita, Antonio potrà ritrovarsi. Dopo uno straordinario esordio con La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin, Enrico Ianniello ci porta nella sua Napoli, dove la vita è teatro, sogno, illusione, e ci rende spettatori attivi di una commedia agrodolce, ricca di svolte inaspettate.
“Un romanzo che gioca, con delicatezza, con sentimenti forti e piccole o grandi catastrofi personali, in un’altalena spiritosa e commovente.”
Piersandro Pallavicini, TuttoLibri - La Stampa

Video

Premi e Riconoscimenti

  • 2019 - Premio Letteraria - Vincitore Premio Letteraria

Recensioni d'autore

  • Ben dosata miscela di lingua, dialetto, espressioni popolari, modi di dire.

  • Pagine dolceamare come la vita, malinconiche ed esilaranti...

4 4
  • Napoli, dove la vita è teatro, sogno e illusione.

  • Nel vivo di un sogno antico: abbattere ogni barriera architettonica fra arte e vita.

  • Una commedia molto divertente.

  • Mi dichiaro entusiasta di La compagnia delle illusioni, secondo romanzo di Enrico Ianniello.

  • Ianniello sa scrivere, utilizza con duttilità una lingua moderna, spigliata, disinvolta ma non priva di profondità.

  • Molti personaggi, alcuni particolarmente riusciti.

  • Un romanzo che apparentemente ha i toni di una commedia ma che gioca, con delicatezza, con sentimenti forti e piccole o grandi catastrofi personali, in un'altalena spiritosa e commovente.

  • C'è tutta la Napoli dei nostri giorni.

Conosci l’autore

Enrico Ianniello

Enrico Ianniello (Caserta, 1970) è un attore, regista e traduttore. Ha lavorato a lungo nella compagnia di Toni Servillo. Dal catalano ha tradotto le opere di Pau Miró, Jordi Galceran, Sergi Belbel. Al cinema ha lavorato con Nanni Moretti, in televisione è il commissario Nappi della serie “Un passo dal cielo”. La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin (Feltrinelli, 2015), il suo primo romanzo, ha vinto il Premio Campiello Opera Prima 2015 e diversi altri premi, tra cui Il premio John Fante Opera prima 2015, il Premio Cuneo 2015 e il premio Selezione Bancarella 2015. Per Feltrinelli ha pubblicato anche, nella collana digitale Zoom Flash, Appocundría (2016) e il romanzo La Compagnia delle Illusioni (2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2021
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
272
Prezzo: 
10,00€
ISBN: 
9788807894732
Genere: 
Tascabili