Descrizione

Migliaia di pazienti portano in regalo al loro medico questo romanzo. In fondo si tratta di un gesto di affetto, ma è anche una raccomandazione: "il medico si fa così". Perché? Perché Bruno Sachs è un dottore un po' speciale: si è stabilito in uno sperduto paesino della Francia, ha uno studio medico spartano, il camice un po' logoro, i capelli troppo lunghi, ma tutti vanno a raccontargli storie di piccoli e grandi mali, angosce e sofferenze non sempre solo fisiche. E Sachs ascolta ogni cosa, con pazienza e calma infinite, in silenzio. Svolge lunghe e accurate visite, in studio e a domicilio, concede colloqui e fa telefonate. E ogni volta ne esce più stremato e più umano. I pazienti, pagina dopo pagina, descrivono gli incontri con il giovane medico e ci restituiscono la figura di un solitario e malinconico scapolo, avvolto da una segreta tristezza, che trascorre le serate a scrivere, riempiendo quaderni su quaderni di testi misteriosi. Quando infine Sachs prende la parola, la sua è una voce arrabbiata, con un potente obiettivo polemico: la medicina e il modo inumano di praticarla. Con rara intensità emotiva e impeccabile qualità letteraria, Winckler riesce a catturare il lettore nella drammaticità della narrazione come in un giallo.

Conosci l’autore

Martin Winckler

Martin Winckler ha esercitato la professione di medico internista fino al 1993, dopodiché ha mantenuto solo un’attività in un centro di ortogenesi e pianificazione familiare per potersi dedicare alla scrittura. La malattia di Sachs, pubblicato da Feltrinelli nel 1999, è il suo secondo romanzo e ha avuto uno straordinario successo in Francia. Feltrinelli ha pubblicato anche È grave, dottore? (2004).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2001
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
488
Prezzo: 
9,00€
ISBN: 
9788807816550
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Yasmina Melaouah