Descrizione

“Un libro che può cambiare il modo in cui le persone pensano all’adolescenza.” (The Guardian)

I giovani non sono sempre esistiti. Al contrario: sono stati inventati.
In America e in Europa, a cavallo tra Ottocento e Novecento, un nuovo attore sociale e un nuovo stile di vita si sono fatti strada in modo prepotente fino a rivoluzionare il costume e la società.
Jon Savage racconta questa rivoluzione in un libro di storia avvincente come un romanzo. Che parte dai sogni di ribellione della generazione romantica e attraversa due secoli di fermenti e tormenti, entusiasmi e angosce: Peter Pan e il mito dell’eterna giovinezza, la fondazione dei boy scout, lo choc della Prima guerra mondiale, lo sviluppo di una psicologia dell’adolescenza, la militarizzazione della gioventù nella Germania hitleriana e nell’Italia fascista, la diffusione di nuovi stili musicali dal ragtime allo swing al rock’n’roll, la nascita della pubblicità e di un mercato pronto a sfruttare economicamente i nuovi gusti e la nuova cultura di massa. Fino alla consacrazione definitiva, quando nel giugno 1945 – poche settimane prima dello scoppio della bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki – il “New York Times” annuncia trionfante che “i teenager sono un’invenzione americana”. Da quel momento in poi il mondo non sarà più lo stesso. Il futuro sarà dei teenager.

Conosci l’autore

Jon Savage

Jon Savage è autore di England’s Dreaming, pluripremiata storia dei Sex Pistols e della parabola punk nell’Inghilterra degli anni settanta. Scrive per il quotidiano “The Observer” e per la rivista musicale “Mojo”. È autore di programmi televisivi. Feltrinelli ha pubblicato L’invenzione dei giovani (2009).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2012
Collana: 
Universale Economica Storia
Pagine: 
512
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807723834
Genere: 
Saggistica 
Traduttore: 
Giancarlo Carlotti