Descrizione

Due grandi narrazioni si sono contese l’intelligenza del mondo in questi ultimi anni: l’americana ‟guerra al terrorismo” e l’esaltazione del martirio da parte dei jihadisti. Il panorama che ne risulta è desolante: ostaggi sgozzati in Iraq, prigionieri abusati ad Abu Ghraib o a Guantánamo, un’infinita scia di sangue da Gerusalemme a Kabul.
Nei fatti, entrambi gli schieramenti hanno perso la loro battaglia, combattuta rispettivamente in nome della democrazia e dell’islamismo radicale. Aprendo la strada al loro nemico comune, l’Iran, hanno anzi ravvivato un conflitto tra sciiti e sunniti che pareva sedato, sulle rive petrolifere di un Golfo sempre più crocevia degli equilibri mondiali. Con il successo di Hezbollah in Libano e la conquista politico-militare di Gaza a opera di Hamas, d’altro canto, i due obiettivi del piano di conquista americano – mettere in sicurezza lo stato d’Israele e controllare i mercati petroliferi – risultano più che mai una chimera.
Come rompere il circolo vizioso del Terrore e del Martirio? L’unica possibilità risiede nell’Europa e nella sua azione politica. È vero: nel post-11 settembre l’Europa ha rivestito un ruolo secondario, pur essendo presa di mira dagli attentati di Madrid e di Londra, ed è rimasta in scacco per l’affare delle caricature blasfeme del Profeta apparse su un giornale danese e per la rivolta delle periferie francesi animata dai figli degli immigrati di seconda e terza generazione. Ma in realtà l’Europa potrebbe diventare il vettore, forse l’unico, con cui poter sfidare questa barbarie generalizzata, se riuscisse a costruire uno spazio di prosperità che raccogliesse sotto la sua luce tutto il Mediterraneo, in grado così da garantire la cornice adeguata per la pace.

Conosci l’autore

Gilles Kepel

Gilles Kepel (Parigi, 1955) insegna all’Institut d’études politiques di Parigi, dove dirige la cattedra Moyen-Orient Mediterranée. È tra i più importanti studiosi occidentali del mondo arabo e le sue opere sono tradotte in più di venti lingue. Tra le più recenti uscite in Italia: Jihad. Ascesa e declino (Carocci, 2001), Fitna. Guerra nel cuore dellIslam (Laterza, 2004), Il profeta e il faraone (Laterza, 2006), Dentro il fondamentalismo (con Enzo Bianchi; Bollati Boringhieri, 2008). Con Feltrinelli è uscito Oltre il terrore e il martirio (2009).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 2009
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
224
Prezzo: 
17,00€
ISBN: 
9788807171666
Genere: 
Saggistica 
Traduttore: 
Donata Feroldi