Descrizione

“Per lui un pensiero era un’esperienza; modificava la sua sensibilità” Thomas S. Eliot

“La prima qualità con cui ci avvince la poesia di Donne, pur ricca com’è di significato, non è il significato, ma qualcosa di molto più immediato e puro: è l’esplosione con cui irrompe nel discorso. Ogni prefazione, ogni convenevole è stato consumato; egli balza nella poesia per la via più breve…”
Così scriveva Virginia Woolf, nel 1913, per spiegare il fascino del grande poeta metafisico inglese John Donne. Il suo testo introduce, assieme a quello di Strachey, questa edizione dove, per la prima volta, si trovano tradotti in italiano tutti gli epigrammi di Donne con una nuova versione delle poesie sacre e profane. Completa il volume un ricco apparato di note, indispensabile per districarsi nei riferimenti religiosi e culturali del poeta inglese.

Conosci l’autore

John Donne

John Donne (Londra 1572-1631), figlio di un ricco mercante, fu educato dalla madre (pronipote di Thomas More) in ambiente cattolico e studiò all’Università di Oxford. Fu soldato e cortigiano. Dal 1615, convertitosi alla religione anglicana, fu diacono e divenne celebre come predicatore. È considerato il maggiore “poeta metafisico” inglese. Tutte le sue poesie vennero pubblicate postume nella raccolta Poems (1633). Nei “Classici” Feltrinelli è uscito Poesie sacre e profane (1995).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2020
Collana: 
Universale Economica I Classici Ristampa in prenotazione
Pagine: 
272
Prezzo: 
10,00€
ISBN: 
9788807903601
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Rosa Tavelli