Descrizione

Non un manuale di edificazione personale, ma un manifesto politico per promuovere conflitti, campagne, lotte e organizzazione. Le ‟virtù” di cui si parla in questo libro sono scelte, orientamenti, saperi, comportamenti e abitudini che nascono e si sviluppano solo in un ambito di condivisione e reciprocità e in contesti conflittuali nei confronti sia delle classi dominanti sia dell’isolamento, dell’individualismo e di quella competizione di tutti contro tutti che costituiscono i tratti dominanti della nostra epoca. Sono anche percorsi di formazione di una nuova capacità di autogoverno necessaria per esautorare, con altri metodi e un diverso rapporto con le comunità, le attuali élite politiche, imprenditoriali, manageriali, amministrative e culturali incapaci di assicurare un futuro sia al nostro paese che al pianeta. Garantiscono a tutti un’apertura verso un ‟mondo diverso” e la possibilità di sottrarsi all’attesa impotente della catastrofe economica e ambientale che incombe. Ogni capitolo del libro, nel presentare una ‟virtù”, fa in realtà riferimento a contesti di lotta e a processi organizzativi concreti in cui specifici atteggiamenti e comportamenti sono cresciuti e si sono rivelati determinanti nel promuovere un aumento sostanziale della solidarietà, della consapevolezza, dei saperi e della forza dei suoi protagonisti. L’elenco delle ‟virtù” prese in esame chiarisce il significato di questo approccio: dignità, accoglienza, empatia, sobrietà, conoscenza... Ovviamente non è una rassegna completa delle ‟virtù” necessarie a imboccare la strada che porta alla trasformazione del mondo, ma un buon bagaglio da cui partire.

Conosci l’autore

Guido Viale

Guido Viale, nato a Tokyo nel 1943, e vive a Milano. Ha lavorato in diverse società di ricerca e progettazione in ambito economico, sociale e ambientale e svolge un’intensa attività pubblicistica. Si è occupato di rifiuti per conto dell’associazione Amici della Terra, dell’Enea, del ministero dell’Ambiente. Tra le sue opere: Il Sessantotto. Tra rivoluzione e restaurazione (Mazzotta, 1978; NdA press, 2008); Governare i rifiuti (Bollati Boringhieri, 1999); A casa. Una storia irritante (L’Ancora del Mediterraneo, 2001); Vita e morte dell’automobile. La mobilità che viene (Bollati Boringhieri, 2007); Azzerare i rifiuti. Vecchie e nuove soluzioni per una produzione e un consumo sostenibili (Bollati Boringhieri, 2008); Prove di un mondo diverso. Itinerari di lavoro dentro la crisi (NdA press, 2009); La civiltà del riuso. Riparare, riutilizzare, ridurre (Laterza, 2010); La conversione ecologica. There is no alternative (NdA press, 2011). Con Feltrinelli ha pubblicato Un mondo usa e getta. La civiltà dei rifiuti e i rifiuti della civiltà (1994; UE, 2000), Tutti in taxi. Demonologia dell’automobile (1996) e Virtù che cambiano il mondo (2013). Ricordiamo inoltre Il Sessantotto tra rivoluzione e restaurazione (Milano 1978).

 

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2013
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
160
Prezzo: 
12,00€
ISBN: 
9788807172595
Genere: 
Saggistica