Marc Cooper

Marc Cooper, californiano di origine, espulso dall’università per la sua militanza pacifista, si trasferì a vent’anni a Santiago del Cile dove inizialmente trovò lavoro come traduttore di Salvador Allende. È diventato un reporter “radicale”, vincitore di numerosi premi giornalistici. Collabora con diverse testate, fra cui il “Times” e il “Los Angeles Times”. Feltrinelli “Traveller” ha pubblicato L’America dietro il sogno (1999) Sulle tracce di Che Guevara (1999) e Io e Pinochet (2002).

Marc Cooper

Marc Cooper: Nude e organizzate

Uno spettro si aggira per Las Vegas: le spogliarelliste organizzate. Una visione da incubo dietro la quale si nasconde un ex operaio di 49 anni diventato ballerina spogliarellista.

Marc Cooper: Venezuela. Uno strano silenzio

Nell'opera buffa che ha visto nascere e morire in due giorni il golpe contro il presidente venezuelano Hugo Chávez, negli Stati Uniti la consigliera per la Sicurezza nazionale Condoleezza Rice ha recitato una parte breve ma memorabile.