La volpe era già il cacciatore

di Herta Müller

13,50 € 18,00 € -25%
9,99 €
Oppure su

Sono gli ultimi tempi prima della caduta del regime di Ceaus,escu in Romania. Adina fa la maestra, e ha in casa una pelle di volpe. Un giorno si accorge che in sua assenza è scomparsa la coda della volpe. È l’inizio: subito dopo scompare anche una zampa, poi un’altra. Adina è stata presa di mira dai servizi segreti.
Pubblicato per la prima volta in Germania nel 1992 e finora mai tradotto in Italia, questo romanzo si sviluppa attraverso la successione di quadri ed episodi – evocati con straordinaria potenza da una scrittura secca, ipnotica – che raccontano la storia di Adina, dell’amica Clara e del suo amante Pavel, informatore della Securitate, e del musicista Paul. Fino al crollo della dittatura. La minaccia, tuttavia, non cessa: chi è la volpe e chi il cacciatore?

“Quel che luccica, vede.”

“La prosa della Müller funziona come un prisma, manda in frantumi e illumina un mondo che sta sempre a guardare, in attesa.”
The Atlantic

Leggi tutto…

Herta Müller

Herta Müller è nata nel 1953 nel villaggio di lingua tedesca di Nitzkydorf, nel Banato rumeno, regione al confine tra Serbia, Romania e Ungheria. Dopo gli studi di Letteratura all’Università …

Scopri di più sull’autore
  • Marchio: FELTRINELLI
  • Data d’uscita: 4 Giugno 2020
  • Collana: I Narratori
  • Pagine: 240
  • Prezzo: 13,50 €
  • ISBN: 9788807033759
  • Genere: Narrativa
  • Traduttore: Margherita Carbonaro