Descrizione

Le relazioni tra fratelli e sorelle sono il risultato di una grande intimità imposta, non scelta. Qui sta il problema. Si può addirittura affermare che i rapporti di fratellanza siano una specie di malattia: una malattia d’amore cronica con i suoi istanti di complicità, di benessere condiviso, di ricordi comuni, ma anche con momenti di crisi, rivalità e gelosie. Tutto ha inizio con l’arrivo del secondo, vissuto dal primogenito come un vero e proprio cataclisma. Come accettare di condividere l’amore dei genitori? Nel tenere conto scrupolosamente degli atti di attenzione e affetto rivolti all’altro, inevitabilmente il fratello maggiore deduce che è l’altro a essere il "cocco di mamma". Nel corso della vita, i legami fraterni sono messi a dura prova. Quando si è in presenza di un handicap, di una lunga malattia, o di un’adozione. Ma anche nella rivalità sportiva e scolastica, nel caso della separazione dei genitori o durante l’esecuzione del lascito testamentale.
Avvalendosi di numerosi casi clinici, arricchiti da appropriati riferimenti alla tradizione mitologica e culturale, Marcel Rufo ci introduce nel cuore delle relazioni fraterne, spesso agitate, talvolta patologiche, mostrando come esse compongano le corde più intime della nostra personalità.

Conosci l’autore

Marcel Rufo

Marcel Rufo, professore di psichiatria infantile, è responsabile dell’Unità di intervento sugli adolescenti presso l’ospedale Timone di Marsiglia ed è considerato in Francia uno dei maggiori specialisti dei problemi dell’infanzia, dell’adolescenza e della psicomotricità. Membro fondatore dell’Associazione francese di psichiatria, fa parte dell’Alto comitato di salute pubblica francese e ha scritto numerosi saggi fra cui Le bugie vere (Feltrinelli, 2003) e Fratelli e sorelle. Una malattia d’amore (Feltrinelli, 2004).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2004
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
179
Prezzo: 
14,00€
ISBN: 
9788807170980
Genere: 
Saggistica