Descrizione

Il piccolo Mosè viene raccolto sulle rive del Nilo. La Principessa Batia lo trova in una cesta di vimini e lo porta con sé a palazzo, dove il bambino cresce tra agi e ricchezze, come se fosse il nipote del Faraone. Diventato grande, però, il ragazzo è insofferente alle ingiustizie e alle violenze sugli schiavi, perciò si ribella, scappa dalla corte e si rifugia nel deserto.
Così cominciano le avventure di Mosè, che a quel tempo era solo un giovane balbuziente e senza casa, ma che riuscì a convincere gli ebrei schiavi in Egitto a lasciare il paese e ad attraversare il deserto con la promessa di una terra dove essere liberi.
Grazie ai superpoteri che Dio gli aveva donato, ai prodigi che convinsero il Faraone a lasciarli andare, alle acque del Mar Rosso che si aprirono e alla manna piovuta dal cielo, il suo popolo raggiunse la libertà. Ma andò proprio così? Non saranno stati l’immenso coraggio di Mosè, la forza dell’immaginazione, il potere delle sue parole (e magari un pizzico di fortuna) a liberare gli schiavi e a guidarli attraverso imprese che sembravano impossibili?

Nessuno pensava di poter attraversare il deserto e mettersi in salvo al di là del mare, ma Mosè voleva che il suo popolo fosse libero, così cominciò a raccontare una storia…

Recensioni d'autore

  • Qui l'immagine non è vassalla della scrittura, ma la completa.

  • Un giornalista e scrittore reinterpreta per i bambini una delle storie più belle mai raccontate.

Conosci l’autore

Wlodek Goldkorn

Wlodek Goldkorn è stato per molti anni il responsabile culturale de “L’Espresso”. Ha lasciato la Polonia nel 1968. Vive a Firenze. Ha scritto numerosi saggi sull’ebraismo e sull’Europa centro-orientale. È coautore, con Rudi Assuntino, de Il guardiano. Marek Edelman racconta (1998, 2016); con Massimo Livi Bacci e Mauro Martini, di Civiltà dell’Europa Orientale e del Mediterraneo (2001). Ha scritto La scelta di Abramo. Identità ebraiche e postmodernità (2006), Il bambino nella neve (2016), L'asino del Messia (2019) e Il bambino che venne dal fiume. Le avventure di Mosè (2021, con i disegni di Sergio Staino).

 

Scopri di più >>

Sergio Staino

Sergio Staino, nato a Piancastagnaio nel 1940, laureato in Architettura, disegnatore satirico il cui personaggio più famoso, Bobo, è nato sulle pagine di “Linus” nel 1979, ha collaborato con “l’Unità”, nel 1986 ha fondato e diretto il settimanale satirico “Tango”, nel 1987-88 ha diretto per Rai Tre la rubrica di satira televisiva Teletango, ha collaborato poi con “TV Sorrisi e Canzoni”, “Venerdì di Repubblica”, “Smemoranda”, “Cuore”, “l’Espresso”, “Panorama”, “Corriere della Sera”, “Sette”. È stato sceneggiatore e regista di due film, Cavalli si nasce (1988) e Non chiamarmi Omar (1992). Ha pubblicato molte raccolte con Milano Libri, Rizzoli, L’Isola Trovata, Editori Riuniti, Editori del Grifo, e ha vinto diversi premi per la satira. Feltrinelli ha pubblicato Il romanzo di Bobo (2001), Pinocchio Novecento (2001) e Il mistero BonBon (2006).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2021
Collana: 
Feltrinelli Kids
Pagine: 
112
Prezzo: 
13,00€
ISBN: 
9788807923371
Genere: 
Libri illustrati, Ragazzi 
Illustratore: 
Sergio Staino