Descrizione

Eleonore Delacourt ha venticinque anni e ama la lentezza. Invece di correre, passeggia. Invece di agire d’impulso, riflette. Invece di dichiarare il suo amore al professore di filosofia alla Sorbonne, sogna. E non salirebbe mai e poi mai su un aereo, in nessuna circostanza.
Timida e romantica, Nelly – come preferisce essere chiamata – adora i vecchi libri, crede nei presagi, piccoli messaggeri del destino, diffida degli uomini troppo belli e non è certo coraggiosa come l’adorata nonna bretone con cui è cresciuta, che le ha lasciato in eredità l’oggetto a lei più caro: un anello di granati con dentro una scritta in latino, “Omnia vincit amor”.
Sicuramente, Nelly non è il tipo di persona che di punto in bianco ritira tutti i propri risparmi, compra una costosissima borsa rossa e, in una fredda mattina di gennaio, lascia Parigi in fretta e furia per saltare su un treno. Un treno diretto a Venezia. Ma a volte nella vita le cose, semplicemente, accadono. Cose come una brutta influenza e una delusione d’amore ancora più brutta. Cose come una frase enigmatica trovata dentro un vecchio libro della nonna, con accanto una certa citazione in latino...
Un’incantevole storia d’amore che racconta perché può essere una fortuna far cadere la propria borsa nel Canal Grande, concedere un po’ di fiducia a un veneziano scandalosamente bello e accettare di sentirsi letteralmente mancare la terra sotto i piedi. Un viaggio appassionante tra i quais di Parigi e le calli di Venezia, fino a un piccolo caffè dove si celano segreti in attesa di essere svelati e i miracoli sembrano davvero possibili.

Un romantico viaggio tra Parigi e Venezia. 

Un vecchio libro e una dedica: “omnia vincit amor”. 

Un piccolo caffè dove tutto è possibile. 

Perché a volte bisogna sentirsi mancare la terra sotto i piedi per arrivare a toccare il cielo con un dito.

Video

Recensioni d'autore

  • Quando manca la terra sotto i piedi è quasi sempre un bene. Una storia di timidezza, amore e (cauto) ottimismo.

  • Un'incantevole storia di intrecci amorosi e di luoghi del cuore.

  • Se ti piace sognare, le magiche atmosfere sentimentali di Nicolas Barreau sono fatte per te.

  • Barreau ci regala un'altra storia di sentimenti al cubo, per sognare rinascite dietro l'angolo.

  • Un'incantevole storia d'amore.

  • Tra Parigi e Venezia per sognare con Nicolas Barreau. Una favola moderna.

  • A volte nella vita le cose, semplicemente, accadono. Cose come una brutta tosse e una delusione d'amore ancora più brutta. Cose come una frase enigmatica trovata dentro un vecchio libro della nonna, con accanto una certa citazione in latino...

  • Lo scrittore francese racconta tutte le spensieratezze e le allegrie del cuore ambientando tra Venezia e Parigi le diverse vicende romantiche dell'intreccio.

Conosci l’autore

Nicolas Barreau

Nicolas Barreau è autore di otto romanzi (tutti pubblicati da Feltrinelli), che hanno venduto oltre tre milioni di copie nel mondo e sono tradotti in trentasei paesi. Ha esordito con La donna dei miei sogni (uscito in Italia nel 2018) e ha raggiunto il successo internazionale con Gli ingredienti segreti dell’amore (2011), un vero e proprio caso editoriale rimasto in classifica per oltre quattro mesi e diventato un film per ZDF e una pièce teatrale. In seguito ha scritto: Con te fino alla fine del mondo (2012); Una sera a Parigi (2013); La ricetta del vero amore (2014), prequel di Gli ingredienti segreti dell’amoreParigi è sempre una buona idea (2015); La tigre azzurra (nella collana Feltrinelli Kids, 2016) Il caffè dei piccoli miracoli (Feltrinelli, 2017) e Lettere d'amore da Montmartre (Feltrinelli, 2019).

 

www.nicolasbarreau.feltrinelli.it

www.feltrinellieditore.it

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2017
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
240
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807032561
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Monica Pesetti