Descrizione

“Se scrivo ciò che sento è perché così facendo abbasso la febbre di sentire”

“Soares va scrivendo minuziosamente, con la maniacale puntigliosità del contabile, il suo diario: grandioso zibaldone fatto di journal intime, di riflessioni, di appunti, di impressioni, di meditazioni, di vaneggiamenti e di slanci lirici che egli chiama Libro e che noi potremmo chiamare romanzo” (dall’Introduzione di Antonio Tabucchi).

 

Conosci l’autore

Fernando Pessoa

Fernando Pessoa (Lisbona, 1888-1935) è ormai universalmente riconosciuto come una delle figure capitali della letteratura del Novecento. Visse infanzia e adolescenza a Durban in Africa del Sud, tornò a Lisbona nel 1905 e vi rimase fino alla morte, lavorando come corrispondente commerciale in ditte di import-export. Costituì una presenza fondamentale sulla scena letteraria del suo paese per un trentennio, con la creazione di movimenti d’avanguardia e riviste. Dedicò tutta la vita alla progettazione di una vasta opera che pubblicò via via su riviste e giornali a nome suo e dei suoi eteronimi (Alberto Caeiro, Ricardo Reis, Álvaro de Campos), che fece muovere nell’ambiente culturale portoghese come fossero persone realmente esistenti. La sua opera cominciò a essere pubblicata in volume in Portogallo nel 1942. Feltrinelli ha pubblicato nel 1986 Il libro dell’inquietudine di Bernardo Soares, nel 1992 Il poeta è un fingitore. Duecento citazioni scelte da Antonio Tabucchi, e Il secondo libro dell’inquietudine (2013).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Novembre, 2020
Collana: 
Universale Economica I Classici
Pagine: 
352
Prezzo: 
10,00€
ISBN: 
9788807903724
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Maria Josè de Lancastre
Curatore: 
Maria Josè de Lancastre
Traduttore: 
Antonio Tabucchi
Prefatore: 
Antonio Tabucchi