Descrizione

Il libro di Anna Laura Braghetti e Paola Tavella è un documento unico che ricostruisce come mai è stato fatto la vita dell'ostaggio e dei sequestratori durante i 55 giorni del sequestro Moro, raccontando la quotidianità, i gesti, i rapporti umani, le conversazioni, gli scontri, le paure e le speranze delle persone che abitarono l'appartamento-prigione. La voce narrante è quella della Braghetti che comperò, arredò e preparò la casa di via Montalcini e che racconta, dall'interno e nei dettagli, una delle vicende più drammatiche e determinanti della storia d'Italia. Nel farlo, parla anche della sua vita, dell'incontro con la lotta armata, della sua doppia esistenza di impiegata e di militante clandestina, dell'omicidio di Vittorio Bachelet di cui è responsabile, fino all'arresto, nel 1980, alle carceri speciali, al cambiamento interiore. Ne esce il ritratto sofferto, a suo modo esemplare, di una vita travolta dalla fede rivoluzionaria e, insieme, di un'intera generazione politica.
"La mia scelta di entrare in una organizzazione armata è stata il frutto di un lungo, lento corteggiamento, un avvicinamento graduale, passo per passo. Come un meccanismo che, prima di mettersi in moto, faccia scattare tanti clic impercettibili, uno dopo l'altro, fino al momento finale quando ogni passaggio è compiuto e la macchina è avviata in tutta la sua potenza. Forse il periodo in cui sono stata una spettatrice in platea mi è servito a decidere se farmi o no definitivamente da parte. Era un tempo d'attesa, cercavo un modo per cambiare il mondo e tentavo di capire se le Brigate Rosse fossero o meno uno strumento per far diventare realtà il sogno rivoluzionario."

Conosci l’autore

Anna Laura Braghetti

Anna Laura Braghetti (1953), romana, coordina da anni un servizio sociale rivolto ai detenuti, agli ex detenuti e alle loro famiglie. Condannata all’ergastolo per la sua attività nelle BR, non ha mai usufruito di sconti di pena e dopo ventidue anni di carcere è stata ammessa nel 2002 alla libertà condizionale. Ha pubblicato Nel cerchio della prigione (Sperling & Kupfer, 1995), scritto con l’ex militante dei Nar Francesca Mambro. Feltrinelli ha pubblicato Il prigioniero (con Paola Tavella; 2003), a cui è ispirato il film di Marco Bellocchio Buongiorno, notte (2003).

Scopri di più >>

Paola Tavella

Paola Tavella, genovese, giornalista e scrittrice, ha lavorato al “Lavoro” e a “il manifesto” e collabora con radio, televisione, agenzie di pubblicità e riviste, fra cui “Noidonne” e “Amica”. Con Livia Turco ha scritto I nuovi italiani. L’immigrazione, i pregiudizi, la convivenza (Mondadori, 2005) e con Alessandra di Pietro, Madri selvagge. Contro la tecnorapina del corpo femminile (Einaudi, 2006). Feltrinelli ha pubblicato Il prigioniero (con Anna Laura Braghetti; 2003), a cui è ispirato il film di Marco Bellocchio Buongiorno, notte (2003), e Gli ultimi della classe: un anno con i ragazzi e i maestri in una scuola di strada a Napoli nel 2007.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2003
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
203
Prezzo: 
8,00€
ISBN: 
9788807817724
Genere: 
Tascabili