Descrizione

Dopo vent’anni, una donna torna da dove era scappata in seguito a una terribile disgrazia. Ma quella che torna è una donna diversa. La sua figura, gli occhi, persino la voce sono diversi. Neanche il suo nome è più lo stesso. La riconoscerà chi la amava all’epoca? Lui la riconoscerà? Mary Lohan, Marilé Lauría o María Elena Pujol – quella che è, quella che era, quella che è stata a volte – torna nei sobborghi di Buenos Aires dove vent’anni prima aveva una famiglia e dove aveva vissuto fino a quando ha deciso di scappare. Ancora non capisce perché ha accettato di tornare al passato che si era proposta di lasciarsi alle spalle per sempre. Però, mentre lo capisce, tra incontri attesi e inaspettate rivelazioni, capirà anche che a volte la vita non è né destino né casualità e che forse il suo ritorno non è altro che un piccolo colpo di fortuna.

“Sono tornata per sentire che ero capace di gettarmi nel vuoto, di precipitare per essere – infine – libera. Anche se si tratta di una libertà inutile, una libertà che non avrà un dopo. Libera solo nell’istante della caduta.”

 

Recensioni d'autore

  • Un romanzo intimistico che approfondisce il tema della ricerca interiore, narrando una storia colma di dolore nella quale tuttavia compaiono fortuite circostanze che possono lenire le ferite, e rendere meno gravosi i tormenti inferti dal destino.

  • Straordinario...

  • L'incrocio di storie d'amore domina le pagine.

  • Per comprendere il meccanismo dell'esclusione sociale, e sopravvivervi.

  • Romanzo intenso e commovente.

  • Piñeiro anche quando evade dal genere non dimentica l'accurato dosaggio delle anticipazioni nelle svolte narrative, l'inserzione di particolari apparentemente neutri ma sottilmente inquietanti, tali da alimentare un crescendo di tensione e di attese nel lettore.

  • La storia non ricorda neppure lontanamente il genere poliziesco. Si potrebbe dire che si tratta di un romanzo di suspense familiare e psicologico, un racconto intimistico che scava nel dolore e nel senso di colpa.

Conosci l’autore

Claudia Piñeiro

Claudia Piñeiro è nata a Buenos Aires nel 1960. Scrittrice, drammaturga, sceneggiatrice con Feltrinelli ha pubblicato: Tua (2011), Betibú (2012), La crepa (2013), con il quale si è aggiudicata il Premio Sor Juana Inés de la Cruz 2010, Un comunista in mutande (2014), Piccoli colpi di fortuna (2016), Le vedove del giovedì (2016; Premio Clarin 2005, poi adattato al cinema da Marcelo Piñeyro nel 2009) e Le maledizioni (2019). Nel 2019 si è aggiudicata il Premio Pepe Carvalho, riconoscimento internazionale destinato ad autore di polizieschi e intitolato al famoso detective ideato dallo scrittore Manuel Vázquez Montalbán, vinto in passato da autori come Andrea Camilleri, Petros Markaris e James Ellroy.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2016
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
224
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807031731
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Pino Cacucci