Descrizione

“Ho sentito che nel crollo hai perso parecchio.” “Sì, ma tutto quello che desideravo l’ho perso con il boom.”

Diciotto racconti, l’ultima e forse la più interessante delle quattro raccolte che Fitzgerald curò in prima persona. Protagonisti sono bambini, ragazzi, uomini e donne le cui vicende si susseguono come se appartenessero a un’unica esistenza “fuori fuoco” che, per fluttuazioni emotive, errori di percezione, ricordi imperfetti e aspirazioni irragionevoli, non riesce ad aderire a una realtà distante, opaca e inafferrabile. In questo modo l’autore cattura e rende vivida sulla pagina la fine dell’età del jazz in un volume che fin dal suo titolo – il silenzio è, in gergo militare, lo squillo di tromba suonato al crepuscolo, durante l’ammainabandiera, mentre il risveglio è, all’opposto, il richiamo utilizzato per svegliare le truppe all’alba – dà il tono di una nuova era in chiave minore. Finita la festa sfrenata e fiduciosa degli anni venti, scemata l’euforia dell’alcol, rimangono i postumi della sbornia, dolorosi e ineludibili. Tutto appare pericolosamente in bilico, in un mondo sconvolto dalla crisi economica e dalla Grande depressione che, dopo il 1929, travolsero non solo i mercati ma le esistenze di un’intera generazione. Forse è proprio questo il motivo per cui queste storie offrono alcuni tra gli esempi più intensi della scrittura di Fitzgerald, come Babilonia rivisitata e Pazza domenica, considerati i capolavori della sua produzione breve.

 

Conosci l’autore

F. Scott Fitzgerald

F. Scott Fitzgerald (St. Paul Minnesota, 1896 - Hollywood, 1940), tra i più grandi scrittori del Novecento americano, raggiunse il primo successo letterario nel 1920 con Di qua dal Paradiso e, dopo la tiepida accoglienza riservata a Belli e dannati (1922), riconquistò pubblico e critica nel 1925 con Il grande Gatsby che gli aprì le porte di Hollywood come sceneggiatore. Dalla tragica esperienza della malattia mentale della moglie Zelda nacque il romanzo Tenera è la notte (1934). Stroncato da un attacco cardiaco, Fitzgerald lasciò incompiuto Gli ultimi fuochi. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” Il grande Gatsby (2011), Racconti (2013) Tenera è la notte (2015), Belli e dannati (2019), Al di qua del paradiso (2020), Silenzio al Risveglio (2021), Il diamante grande come il Ritz (2023) e, nella collana digitale Zoom, Il curioso caso di Benjamin Button (2013), Sogni d’inverno (2014) e Bernice si fa un bel carré (2014).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2021
Collana: 
Universale Economica I Classici
Pagine: 
464
Prezzo: 
13,00€
ISBN: 
9788807904028
Genere: 
Tascabili 
Curatore: 
Sara Antonelli