Descrizione

Cosa succede se un giorno un uomo qualunque, Mac per la precisione, decide di assecondare la sua indole e si cimenta nella stesura, se non di un romanzo, almeno di un diario?
Quanto tempo gli ci vorrà per capire cosa scriverebbe se decidesse di scrivere, visto che accostarsi alla letteratura in tarda età, da novellino, gli offre il vantaggio di non sapere che scrivere è smettere di scrivere? In fondo la sua vocazione autentica è quella del falsificatore e dove meglio dispiega il suo talento è nella ripetizione, nella modifica. E allora perché non dedicarsi alla riscrittura del romanzo di un odioso vicino di casa che altro non è se non una raccolta di molti scritti assai diversi tra loro?
Ecco cosa succede nell’ultima fatica di Enrique Vila-Matas; in un libro che è al contempo diario, romanzo, saggio e racconto e in cui i generi si diluiscono e perdono i propri confini per risalire all’origine di tutto, alle primigenie narrazioni orali, a quel ridotto repertorio che instancabilmente si declina da tempi immemori. E mentre il protagonista si aggira per il quartiere raccontando le piccole gesta dei vicini nel trionfo di una normale trivialità un po’ allucinata, facendone oggetto di scrittura, Vila-Matas erode in modo definitivo la barriera tra letteratura e vita.

Comico e geniale, l’ultimo romanzo di uno scrittore extraterrestre.

“Ritorna il miglior Vila-Matas, con il suo magnifico bagaglio letterario, il suo sguardo, le sue storie, il suo humour inesauribile e la sua scrittura.” El País

Recensioni d'autore

  • Vertigini che per brevità chiamiamo libri...

  • Irresistibile se si entra nel suo universo labirintico e si accetta di perdercisi.

  • Uno scrittore che piace ai lettori che amano essere disorientati...

  • UCAS è il nuovo Dada ed Enrique Vila-Matas ne è il profeta. (UCAS: Ufficio Complicazione Affari Semplici).

  • Un grande falsificatore che decide di dedicarsi alla riscrittura del libro di un vicino di casa. Ne esce un gioco di specchi tra letteratura e vita...

Conosci l’autore

Enrique Vila-Matas

Enrique Vila-Matas (Barcellona, 1948) è autore di una vasta, provocatoria e personalissima opera narrativa, insieme intimista e sperimentale, elegante e sfrontata, che include romanzi, racconti, articoli e saggi. Feltrinelli ha pubblicato Il mal di Montano (2005), Parigi non finisce mai (2006), Dottor Pasavento (2008), Storia abbreviata della letteratura portatile (2010), Dublinesque (2010), Esploratori dell’abisso (2011), Un’aria da Dylan (2012), Bartleby e compagnia (UE, 2013), Kassel non invita alla logica (2015), Un problema per Mac (2019). Cavaliere della Legion d’Onore della Repubblica francese, tradotto in ventinove lingue, ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra gli ultimi, in Italia, il Premio Bottari Lattes Grinzane nel 2011, il Premio Gregor von Rezzori nel 2012 e il Premio Feronia Città di Fiano nel 2017.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2019
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
288
Prezzo: 
19,00€
ISBN: 
9788807033506
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Elena Liverani