Descrizione

Vi sono questioni pubbliche. Esse richiedono, per la loro identificazione e soluzione, i metodi dell'economia e della sociologia, del diritto e della scienza politica o, a seconda dei gusti, dell'antropologia, della psicologia e della storia. Tuttavia, esse possono avere anche una importante dimensione filosofica. Un resoconto razionale delle implicazioni filosofiche delle nostre questioni pubbliche (e, soprattutto, della discussione politica intelligente su esse) è difficile ma non impossibile né, credo, futile.
Penso che il lettore o la lettrice colgano senza fatica una differenza possibile fra i seguenti quattro enunciati: "preferisco Woody Allen a Alberto Sordi"; "Cristo dà senso alla mia vita"; "ritengo insostenibile l'onere che stiamo scaricando sulle generazioni future"; "l'alto tasso di disoccupazione è uno dei problemi da mettere al primo posto nell'agenda dei governi". A differenza dei primi, gli ultimi due enunciati implicano un riferimento a questioni pubbliche.
Si tratta di problemi che toccano la nostra sorte condivisa di cittadinanza, indipendentemente dalle nostre lealtà ultime, dal significato che diamo alla vita e dalle nostre biografie con il loro corteo di preferenze più o meno idiosincratiche nel tempo: problemi che concernono, o possono concernere, 'chiunque'. E' di problemi di questo genere che, nella sua prospettiva appropriata, si occupa la 'filosofia pubblica' o, come sosterebbero Carlo Cattaneo e Norberto Bobbio, la filosofia civile.

Conosci l’autore

Salvatore Veca

Salvatore Veca (Roma, 1943) insegna Filosofia politica alla Scuola Universitaria Superiore Iuss di Pavia, di cui è stato prorettore vicario dal 2005 al 2013. Dal 1999 al 2005 è stato preside della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Pavia. Dal 1984 al 2001 è stato presidente della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano, di cui è presidente onorario. Con Feltrinelli ha pubblicato: Una filosofia pubblica (1986), Cittadinanza. Riflessioni filosofiche sull’idea di emancipazione (1990, 2008), Dell’incertezza. Tre meditazioni filosofiche (1997), Della lealtà civile. Saggi e messaggi nella bottiglia (1998), La bellezza e gli oppressi. Dieci lezioni sull’idea di giustizia (2002, 2010), La priorità del male e l’offerta filosofica (2005), L’idea di incompletezza. Quattro lezioni (2011), Sarabanda. Oratorio in tre tempi per voce sola (2011), L’immaginazione filosofica e altri saggi (2012), Il senso della possibilità. Sei lezioni (2018), Qualcosa di sinistra. Idee per una politica progressista (2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 1986
Collana: 
Campi Del Sapere
Pagine: 
176
Prezzo: 
10,33€
ISBN: 
9788807100666
Genere: 
Saggistica, Università