Descrizione

Quella dei diritti umani è stata una rivoluzione silenziosa ma profonda. A partire dalla seconda metà del Novecento, la cultura dei diritti umani ha lentamente modificato istituzioni e rapporti internazionali e sollecitato una profonda trasformazione di regimi politici e sociali, sradicando anche miti consolidati (per esempio, l’idea di ‟dominio riservato” di ogni stato, inviolabile e chiuso a ogni ingerenza esterna, mito cui solo la Cina resta oggi abbarbicata). La violazione di un diritto in un paese è sentita come tale in ogni parte del mondo. La distinzione tra cittadino e straniero è stata travolta: esiste ora solo la persona umana. È morto il vecchio dogma che faceva degli stati sovrani gli unici soggetti della comunità internazionale: oggi anche gli individui hanno voce in capitolo, benché non ovunque nella stessa misura. La società internazionale ha visto emergere alcuni ‟principi costituzionali supremi” tra cui i divieti di genocidio, schiavitù, tortura, discriminazione razziale.
Antonio Cassese ha raccolto le voci più significative di quanti si sono battuti perché ciò avvenisse, commentandole, e così accompagnandoci nelle svolte ideali e nei ‟casi” più importanti in cui la cultura dei diritti umani è stata messa alla prova: da Benjamin Costant, a Nelson Mandela, ad Amos Oz, attraverso documenti e testimonianze, dichiarazioni ufficiali, sentenze, brani letterari.

Conosci l’autore

Antonio Cassese

Antonio Cassese (1937-2011) è stato giurista, scrittore, giudice e dicente universitario. È stato presidente del Comitato del Consiglio d'Europa per la prevenzione della tortura e poi primo presidente del Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia, per il quale quale ha operato come giudice fino al 2000. Nel 2001-2002 ha tenuto a Parigi la Chaire internationale de recherche Blaise Pascal. Nel 2002 ha ottenuto il premio della Académie Universelle des Cultures, presieduta da Elie Wiesel, ‟per il carattere eccezionale del suo contributo alla tutela dei diritti umani in Europa e nel mondo”. Nel 2004 è stato nominato presidente della Commissione internazionale di inchiesta dell’Onu sui crimini nel Darfur. Nel 2009 è stato nominato presidente del Tribunale speciale per il Libano. Con Feltrinelli ha pubblicato Il sogno dei diritti umani e Voci contro la barbarie, entrambi nel 2008.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Novembre, 2008
Collana: 
Campi Del Sapere
Pagine: 
381
Prezzo: 
25,00€
ISBN: 
9788807104428
Genere: 
Saggistica, Università