L’ispettore generale

Il matrimonio - I giocatori

di Nikolaj Vasil'evič Gogol’

8,00 € 10,00 € -20%
1,99 €
Oppure su

“C’è chi la definirebbe una truffa, mentre invece si tratta di acutezza d’ingegno”

“Indubbiamente il viaggio era un motivo dominante dell’esistenza di Gogol’, che da vero Wanderer romantico ne aveva fatto la ragione stessa della propria esistenza. Autentico scrittore on the road, era in grado di scrivere in carrozza, nelle sale comuni delle locande, nelle stazioni di posta […]. Tra l’arrivo e la partenza sulla scena gogoliana dominano la paura (L’ispettore generale), l’angoscia (Il matrimonio) e la noia (I giocatori). L’ispettore generale è a ragione considerata la commedia incentrata sul gusto per la rappresentazione che caratterizza tutta la produzione di Gogol’ […]. Ma, al di là della componente comica, nell’Ispettore generale tutti hanno paura: il podestà, i burocrati della città, lo stesso Chlestakov. È una paura viscerale, legata a ragioni pratiche di sopravvivenza, ma è anche una paura metafisica, legata a ragioni esistenziali più profonde. […] L’ansia dell’accoppiamento e della riproduzione pervade ovviamente tutto Il matrimonio, con il suo corollario di orrore del femminile sessuato che possiamo rintracciare nell’opera gogoliana nel suo complesso […]. Il mostro che occhieggia dietro la superficie puramente comica dei Giocatori è invece quello forse più temuto dallo scrittore, la noia.” (dall’Introduzione di Serena Prina).

 

Leggi tutto…

Nikolaj Vasil'evič Gogol’

Nikolaj Vasil'evič Gogol’ (Sorociny, Ucraina, 1809 - Mosca, 1852) è uno dei più grandi scrittori russi del XIX secolo: comico e drammatico allo stesso tempo, implacabile scrutatore della follia umana. …

Scopri di più sull’autore