Descrizione

Mio padre aveva davvero rubato? Non avrebbe potuto chiedere un favore al Santo? Era, come dicevano tutti, colpa dei poliziotti? L’unico modo che conoscevo per frenare le domande nella mia testa era correre: correre veloce fino al mare. «Credo che questo libro possa dare un contributo reale alla crescita di una generazione che, pur non avendo vissuto i capitoli più drammatici del contrasto alle mafie, deve sapere che la minaccia criminale non è sparita, al massimo ha cambiato volto.» Don Luigi Ciotti

Video

Recensioni d'autore

  • Francesca La Mantia: impegno civico e nuovi linguaggi.

  • Una storia acuta e toccante sulla Palermo in anni difficili.

4 4
  • Francesca La Mantia ha affrontato la sfida di raccontare la mafia ai bambini.

Conosci l’autore

Francesca La Mantia

Francesca La Mantia, classe 1985, nata a Palermo, vive e lavora a Milano. Docente di latino, sceneggiatrice e regista cinematografica e teatrale. Nel 2015 ha realizzato il film documentario La memoria che resta, che fa emergere il sommerso e variegato mondo della resistenza, intervistando gente che non appare spesso in TV e sui libri, ma che ogni giorno combatte la sua lotta: nelle scuole, nelle sezioni Anpi e in ogni occasione della vita. Tra gli intervistati vi sono scrittori, partigiani, staffette, deportati, insegnanti, sorelle, amici e figli dei caduti.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
GRIBAUDO
Data d’uscita: 
Marzo, 2021
Collana: 
Albi illustrati
Pagine: 
64
Prezzo: 
12,90€
ISBN: 
9788858029879
Genere: 
Varia 
Illustratore: 
Matteo Mancini