Descrizione

Nanà ha per protagonista una prostituta e per tema uno dei nuclei attorno a cui ruota l’intero progetto zoliano: la carne, ovvero la pulsione e la ricerca ossessiva del piacere. L’affresco orchestrato da Zola si basa, come sempre nello scrittore francese, su un lungo lavoro preparatorio fatto di interviste a prostitute vere e racconti di amici ben introdotti nell’ambiente galante. Pubblicato nel 1880, il romanzo riesce a descrivere dall’interno la vita del Secondo impero e il suo sistema dei valori. Nanà esibisce fin da subito una sorta di irrefrenabile propensione al vizio, che la porterà via via a rimorchiare sconosciuti, di ambo i sessi, nei ristoranti e per strada, anche una volta raggiunta la consacrazione nell’empireo delle mantenute di lusso. Ha più volte la possibilità di sposarsi e quindi di sistemarsi, ma sempre prende a calci le opportunità di redenzione sociale che le vengono offerte. Perché lei ama il vortice della vita e sente nascostamente l’impulso di dover trascinare con sé alla rovina quante più persone riesca della società decadente nella quale vive. Fra i grandi romanzi di Zola, Nanà è forse il più insinuante e indiscreto, sicuramente uno dei più noti e amati. Finalmente in una nuova e bellissima traduzione.

Conosci l’autore

Émile Zola

Émile Zola (Parigi, 1840 - 1902), considerato il fondatore del naturalismo letterario, riuscì a fondere il realismo psicologico e sociale di stampo scientifico con una narrazione trascinante e torrenziale, culminata nel ciclo dei Rougon-Macquart. Fra le sue opere principali, oltre a Germinale (1885) ricordiamo Thérèse Raquin (1867), Il ventre di Parigi (1873), L’ammazzatoio (1877), Nanà (1880) e La bestia umana (1890). Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” Germinale (2013), Nanà (2014) e Lo scannatoio (2018).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2014
Collana: 
Universale Economica I Classici
Pagine: 
480
Prezzo: 
10,00€
ISBN: 
9788807901508
Genere: 
Tascabili 
Curatore: 
Donata Feroldi
Traduttore: 
Donata Feroldi