Descrizione

“Siamo tutti usciti da Il cappotto di Gogol’” Fëdor Dostoevskij

Pietroburgo non è una città: è un progetto, un sogno, un miraggio, un’allucinazione, o un incubo, se volete, ma non è una città. E non c’è un autore che meglio di Gogol’ abbia visto e reso tangibile la sua realtà. I suoi Racconti di Pietroburgo ci restituiscono l’essenza di questa città, che è la cultura che vi è  germinata. Leggendo questi cinque smilzi racconti sarete in un attimo gogolianamente proiettati nel mondo di Puškin, di Dostoevskij, di Andrej Belyj, di Anna Achmatova e Andrej Bitov; grazie a queste cinque capriole gogoliane vi troverete in un istante imbevuti di cultura pietroburghese. E dunque: non mettete piede a Pietroburgo senza prima aver letto i racconti di Gogol’… non vedreste nulla, non capireste nulla… Restituiti al lettore italiano nella fresca e precisa traduzione di Damiano Rebecchini, questi racconti iniziano oggi una nuova vita, vestiti di tutto punto, con un nuovo cappotto tagliato a meraviglia, pronti a popolare i sogni pietroburghesi dei loro futuri lettori.

 

 

Conosci l’autore

Nikolaj Vasil’evic Gogol’

Nikolaj Vasil’evic Gogol’ (Sorociny, Ucraina, 1809 - Mosca, 1852) è uno dei più grandi scrittori russi del XIX secolo: comico e drammatico allo stesso tempo, implacabile scrutatore della follia umana. Tra le sue opere maggiori ricordiamo: Veglie alla masseria presso Dikan’ka (1831-1832), Diario di un pazzo e Il ritratto (1835), Il naso (1836),  Anime morte (1842) e Il cappotto (1843). Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici”  Anime morte (2009, 2013), Il cappotto (2009) e L’ispettore generale (2011).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2020
Collana: 
Universale Economica I Classici
Pagine: 
256
Prezzo: 
10,00€
ISBN: 
9788807903618
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Damiano Rebecchini
Curatore: 
Damiano Rebecchini