Descrizione

L’insurrezione di Milano, testo fondamentale del Risorgimento e opera di un Cattaneo in esilio, è molto più di una mera cronaca degli eventi: riesce a trasfigurare quanto avvenne in quelle convulse giornate in una penetrante analisi del “ventre” politico di una – non ancora nata ma già percepibile – nazione. Spesso la storiografia ufficiale (per lo più vicina a casa Savoia) ha ritratto in maniera agiografica l’anelito del popolo verso la libertà, un anelito sicuramente presente ma mescolato a interessi economici potentissimi. Le pagine lucide e infuocate di Cattaneo (allora a capo del Consiglio di guerra) ci fanno rivivere quelle giornate piene di passione civile come un vero e proprio “documentario” in presa diretta. Ma, allo stesso tempo, ci ricordano le profonde aspirazioni federaliste (nel senso più nobile del termine) del suo autore, uno dei primi a sognare un’Italia unita nelle sue differenze, cuore pulsante degli Stati Uniti d’Europa.

Conosci l’autore

Carlo Cattaneo

Carlo Cattaneo (Milano, 1801 - Castagnola, Lugano, 1869), discepolo di Romagnosi, dedicò tutta la vita allo sviluppo sociale, economico e scientifico della nascente Italia, auspicandola indipendente e federale. Nel 1848 Cattaneo fu Capo del Consiglio di guerra delle Cinque Giornate che portarono gli insorti alla vittoria. Nel 1860 affiancò Garibaldi a Napoli ma, di fronte all’impossibilità di far accettare la soluzione federalista, fece un passo indietro. Rifiutò di presentarsi in Parlamento dopo l’elezione a deputato, pur di non essere costretto a prestare giuramento alla Corona. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” L’insurrezione di Milano (2011).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2011
Collana: 
Universale Economica I Classici
Pagine: 
256
Prezzo: 
8,00€
ISBN: 
9788807822315
Genere: 
Tascabili 
Curatore: 
Marco Meriggi