Descrizione

“Forse ci vuole un estraneo per aprirci gli occhi su ciò che siamo. È per questo che abbiamo bisogno dell’arte.”

Grecia, estate del 1977. La giovane Calista Frangopoulou arriva sull’isola di Lefkada, trasformata per l’occasione in un set cinematografico, per lavorare come interprete dal greco per un regista americano di cui non sa quasi nulla: Billy Wilder. Fedora, penultimo film del premio Oscar, è per Wilder un tentativo di riscatto dagli ultimi insuccessi a causa dei quali Hollywood lo tiene ormai a distanza. Se Calista, abbagliata dall’ambiente glamour sul set, sa che questa avventura la cambierà per sempre, il regista e il suo collega e amico sceneggiatore Iz Diamond lo sperano. Tra la calura delle isole greche e le difficoltà logistiche tra Monaco e Parigi, quell’esperienza straordinaria determinerà la scelta di Calista di diventare compositrice di colonne sonore cinematografiche. E molti anni dopo, quando sembrerà avvicinarsi il suo “viale del tramonto”, le permetterà di maturare una decisione importante con la leggerezza del finale di un film di Billy Wilder.
Un delicato romanzo di formazione che offre anche un ritrat­to intimo e non convenzionale di una delle figure più intriganti del cinema di tutti i tempi.

 

Video

Recensioni d'autore

  • Il cinema come specchio dell'umanità, a cominciare da Billy Wilder.

  • Una sottile malinconica riflessione sulla vecchiaia che, grazie alla presenza di Wilder, è anche celebrazione di un'epoca còlta al momento del tramonto.

4 4
  • Si avverte il dissolversi garbato e nostalgico di un certo modo di fare cinema.

  • La Fedora di Billy Wilder è da romanzo.

  • E' diverso dal Coe che tutti conoscete. Io e Mr Wilder è un libro più intimo e profondo.

  • Una commedia leggera che mette in scena [...] uno dei personaggi più incredibili della storia del cinema.

  • Cosa significa crescere nel passaggio all'età adulta e alla mezza età.

  • Un romanzo complesso, nelle cui pagine scorre con forza una vena di nostalgia.

  • Un reale complesso in cui tragedia e commedia talvolta arrivano a toccarsi...

  • Un inno d'amore al cinema.

Conosci l’autore

Jonathan Coe

Jonathan Coe è nato a Birmingham nel 1961, si è laureato a Cambridge e a Warwick, vive a Londra. Ha scritto tre biografie (di Humphrey Bogart, James Stewart e B.S. Johnson) e numerosi romanzi. Con Feltrinelli ha pubblicato: La famiglia Winshaw (1996), La casa del sonno (1998; audiolibro Emons-Feltrinelli, 2013), L’amore non guasta (2000), La banda dei brocchi (2002), Donna per caso (2003), Caro Bogart. Una biografia (2004), Circolo chiuso (2005), La pioggia prima che cada (2007), Questa notte mi ha aperto gli occhi (2008), I terribili segreti di Maxwell Sim (2010), Come un furioso elefante. La vita di B.S. Johnson in 160 frammenti (2011), Lo specchio dei desideri (2012), Expo 58 (2013), Disaccordi imperfetti (2015), Numero undici. Storie che testimoniano la follia (2016), Middle England (2018) e, nella collana digitale Zoom, V.O. (2011).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2022
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
240
Prezzo: 
10,00€
ISBN: 
9788807896361
Genere: 
Narrativa, Tascabili 
Traduttore: 
Mariagiulia Castagnone