Descrizione

Un uomo entra in un supermercato all’interno di un grande centro commerciale di una città francese, ruba una lattina di birra e viene bloccato da quattro addetti alla sicurezza che lo trascinano nel magazzino e lo ammazzano di botte. Questo scarno fatto di cronaca è narrato da Mauvignier in una sola frase, un flusso di parole ininterrotto teso quasi allo spasimo, per raccontare quella mezz’ora in cui finisce insensatamente una vita, per fare il resoconto minuzioso di una morte assurda, per non dimenticare, per farci indignare. Torna così il suo sguardo purissimo su un universo di ‟umili” che la scrittura rigorosa accoglie senza un briciolo di retorica, senza un’ombra di furbizia. Raro, oggi, nel trionfo dei format narrativi nei quali la realtà diventa un reality, uno stile così impeccabilmente morale, una prosa così pudica e vera.

La stampa italiana su Degli uomini:

“Sconcertante e bellissimo.” Daniele Giglioli, Il Sole 24 Ore

Degli uomini è un romanzo duro e sublime.” Fabio Gambaro, la Repubblica

Conosci l’autore

Laurent Mauvignier

Nato a Tours nel 1967, Laurent Mauvignier è uno degli scrittori francesi più apprezzati dal pubblico e dalla critica. Ottenuta la laurea in arti plastiche presso la Scuola delle belle arti nel 1991, fa il suo esordio nello stesso anno con il suo primo romanzo per le Éditions de Minuit. Ha all’attivo sette romanzi, tra i quali Apprendre à finir (Les Éditions de Minuit, 2000; Prix Wepler e Prix Inter 2001) e Dans la foule (Les Éditions de Minuit, 2006; Prix Fnac). Con Feltrinelli ha pubblicato Degli uomini (2010), Storia di un oblio (2012; poi messo in scena presso il teatro de La Comédie-Française nell’aprile del 2012), Intorno al mondo (2016) e Continuare (2018).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 2012
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
64
Prezzo: 
8,50€
ISBN: 
9788807018763
Genere: 
Narrativa