Descrizione

Iole Mancini e il marito Ernesto Borghesi, entrambi partigiani nei Gap, combattono i nazifascisti nella Roma occupata. Ernesto è coinvolto nel fallito attentato a Vittorio Mussolini, il secondogenito del Duce, il 7 aprile 1944; Iole viene reclusa nella prigione di via Tasso, uno dei simboli più feroci dell’occupazione nazista nella Capitale. Interrogata a più riprese da Erich Priebke, il boia delle Fosse Ardeatine, non tradisce Ernesto né i suoi compagni. Divisi l’uno dall’altra sfuggono romanzescamente alla morte. Poi la guerra finisce ma le cose non vanno come Iole le aveva immaginate. Come fare i conti con un destino ostile? A centodue anni Iole racconta con parole piene di commozione una storia d’amore e di resistenza alle avversità della vita.

“Priebke mi torturò, ma non tradii il mio amore partigiano.”

Una storia d’amore e di libertà nell’Italia occupata. I nostri anni più bui raccontati dall’ultima sopravvissuta di via Tasso.

Video

Recensioni d'autore

  • Per sapere come sia vivere dentro una guerra ci sono oggigiorno due modi: il primo, più immediato, è quello di accendere la tv e fermarsi su un qualsiasi canale. Il secondo, che richiede più tempo, è di aprire a pagina 117 "Un amore partigiano" e leggere.

  • Lei, 102 anni, è stata una sarta talmente brava da essere definita da Valentino "la principessa delle sottogonne"...

4 4
  • Un romanzo di passione e Resistenza.

  • Una storia bellissima.

  • Avvince come un romanzo.

  • La storia non è una pagina scritta in bianco e nero ma carne viva.

  • Ha il grande merito di non avere un briciolo di retorica.

Conosci l’autore

Iole Mancini

Iole Mancini è nata a Nemi il 19 febbraio 1920. È stata una staffetta partigiana nei Gap a Roma.

Scopri di più >>

Concetto Vecchio

Concetto Vecchio, (1970), quirinalista de "la Repubblica", racconta da anni la politica italiana. Ha scritto Vietato obbedire (2005), un reportage narrativo sul Sessantotto alla facoltà di Sociologia con cui si è aggiudicato il premio Capalbio e il premio Pannunzio; Ali di piombo (2007), sul movimento del 1977 e il delitto Casalegno; L'ultimo compagno, il romanzo di Emanuele Macaluso (2021). Con Feltrinelli ha pubblicato Giorgiana Masi. Indagine su un mistero italiano (2017); Cacciateli! Quando i migranti eravamo noi (2019), che ha vinto il premio Estense.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2022
Collana: 
Varia
Pagine: 
224
Prezzo: 
18,00€
ISBN: 
9788807493195
Genere: 
Narrativa, Saggistica, Varia