Lo scrittore egiziano Naguib Mahfuz, premio Nobel per la letteratura, ha accusato ieri di terrorismo l' ayatollah Khomeini, per la condanna a morte di Salman Rushdie, autore del libro ritenuto blasfemo verso l' Islam e il suo profeta e ha dichiarato che i musulmani devono contestare le opinioni espresse nel volume con la forza delle idee, non eliminando fisicamente il suo autore. Lo scrittore, che ha a sua volta avuto guai con le gerarchie islamiche per le sue opere, ha aggiunto che l' anziano Imam è riuscito solo a gettare sull' Islam un discredito ingiustificato, con il suo anatema. Quello che Khomeini ha fatto può indubbiamente essere considerato terrorismo ha dichiarato lo scrittore la sua è una condanna che va contro l' umanità perché contrasta il pensiero e i diritti umani, e va anche contro l' Islam, in quanto danneggia la reputazione dell' Islam e dei musulmani davanti al mondo civile. Intervistato nel caffè Ali Baba del Cairo (che usa come studio e quartier generale) mentre sorbiva un caffè turco, lo scrittore ha spiegato che il pensiero si corregge solo con il pensiero. Se uno scrittore afferma che a più b è uguale a c, e per questo viene messo in prigione, la validità della sua formula non cambia, ha detto Mahfuz. Semmai bisogna scrivere un altro libro in grado di confutare quella stessa formula. Nel ' 59 il libro di Mahfuz I figli di Gebelawi fu attaccato dall' istituto islamico Al-Azhar del Cairo, millenario centro di dottrina islamica, per i suoi contenuti, ritenuti ingiuriosi per l' Islam.
Nagib Mahfuz

Nagib Mahfuz

Naghib Mahfuz è nato nel 1911 al Cairo (quartiere di Gamaliyyah) dove è morto nel 2006. Considerato uno dei massimi scrittori arabi di tutti i tempi, è stato l’unico insignito del premio Nobel per la letteratura (1988). Oltre a romanzi, saggi e racconti ha scritto anche sceneggiature televisive e cinematografiche e ha lavorato a lungo come giornalista. È stato vittima, nel 1994,  di un attentato di fondamentalisti islamici. Con Feltrinelli ha pubblicato: Il nostro quartiere (1989), Vicolo del mortaio (1989), Il ladro e i cani (1990), Notti delle mille e una notte (1997), Miramar (1999) e Canto di nozze (2003).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>