Claudio Piersanti con Il ritorno a casa di Enrico Metz ha vinto la XXV edizione del prestigioso "Premio letterario Frontino Montefeltro" nella sezione ‟narrativa”. La cerimonia di premiazione si è svolta il 24 settembre a Frontino (PU).

La motivazione

Sul solco del grande romanzo borghese, ma nel vivo delle inquietudini e della incerta gerarchia di valori del mondo contemporaneo, Il ritorno a casa di Enrico Metz mette in scena la sorprendente scelta di vita di un cinquantenne, che, dopo un’esperienza coinvolgente ai vertici del mondo imprenditoriale, coglie l’occasione di un crack finanziario di cui è stato appassionato ma impotente testimone per ripensare e riprogrammare la propria esistenza: lontano dalle luci della ribalta, nella città e nella casa della giovinezza, rinunciando a ogni affermazione professionale e sociale, cercando di recuperare e finalmente valorizzare tutto ciò che la dissipazione di una carriera di successo gli ha fino a quel momento sottratto.
Di questa ricerca apparentemente regressiva di sé, fatta più di rifiuti e di abbandoni che di ricerche e di conquiste e colorata soprattutto di passività e ignavia, Claudio Piersanti ci descrive il non facile percorso con rigore da psicologo e con l’attenzione che il sociologo presta al complesso articolarsi dei comportamenti e dei costumi; ma anche con la sapienza del romanziere che sa costruire e orchestrare una storia, la sa far vibrare di una pluralità di significati e di echi e, soprattutto, la sa dotare di una suggestiva, complice misura di stile.

Torna alle altre news >>