In Italia la crisi economica si è chiusa ufficialmente ieri, alle 11 e 23. L'operaio cassintegrato Mario Rossi, nel popolare emporio genovese ‟Solo belinate”, ha acquistato un telefonino Multiplex Photonic Hg400, con tastiera a sei piste, in grado di telefonare da solo, gemellarsi con la Nasa, giocare in Borsa e tostare le arachidi. Grazie ai 450 euro versati in contanti da Mario Rossi nella cassa di ‟Solo belinate”, è scattato su tutto il territorio nazionale il jackpot di Fine Crisi e l'operaio, incredulo e felice, si è trovato circondato da centinaia di telecamere e da una folla plaudente. Il ministro Tremonti in persona ha voluto telefonare a Mario Rossi che per l'emozione non è riuscito a rispondere perché continuava a digitare il tasto per tostare le arachidi. Sarà insignito di Medaglia d'oro al valor civile e, quando sarà il momento, avrà i Funerali di Stato.

Altri eroi
Non solo Mario Rossi. Verranno insigniti di onorificenze, e ricevuti con tutti gli onori a Palazzo Chigi, anche altri oscuri eroi dell'economia che non hanno voluto arrendersi al disfattismo. Come l'impiegato campano Puccio Mazzaruotolo, che nonostante abbia dovuto rinunciare alla sua automobile, pignorata, ogni mattina appena alzato ha bevuto stoicamente un litro di benzina. O come la casalinga emiliana Elvira Strafogacci, inventrice del popolarissimo tortellino della crisi: troppo caro il ripieno di carne, Elvira metteva in ogni tortellino un cartiglio con un pensiero positivo di Silvio Berlusconi.

Altri parametri
Anche altri parametri sembrano indicare la fine ufficiale della crisi e il ritorno ai tempi felici di una volta. Ha finalmente riaperto i battenti la mitica Lehman Brothers, il cui crack trascinò l'intero pianeta nella catastrofe finanziaria. Per adesso un solo sportello nel cuore del Bronx, nel retrobottega di un locale di lap-dance per portoricani. Una ripartenza umile, volutamente di basso profilo, che però garantisce ai suoi clienti un servizio prestigioso: i soldi dei correntisti vengono investiti in titoli di Stato di Atlantide. Al cliente viene anche fornita la prestigiosa Gonzo Card. Si sono già formate lunghissime code. In Italia fa ben sperare la forte impennata del mercato della prostituzione, anche se gli esperti non si spiegano l'irregolare distribuzione sul territorio nazionale: fortissimi picchi dei consumi a Roma e Bari, situazione stazionaria altrove.


Mercato immobiliare
Le cose vanno meglio. Negli Usa le eleganti ville in stile neocoloniale tutte di legno, viste in tanti telefilm, sono le grandi protagoniste del clamoroso rilancio di un settore, quello delle segherie, che negli ultimi anni era stato piuttosto in ombra. Qualche spiraglio anche per gli immobiliaristi disoccupati: in molti hanno trovato impiego nei circhi, dove si esibiscono raccontando al pubblico come vendere cinquecento metri quadrati di casa a un facchino disoccupato.

Cultura
I consumi culturali, in crisi in tutto il mondo, sono in forte risalita in un solo paese, l'Italia, grazie agli sforzi del governo. Forti incentivi per l'acquisto di rilegature di libri senza il libro dentro, facili da spolverare e comodissimi da leggere: c'è solo il titolo. Il governo ha anche accettato un emendamento dell'opposizione, che chiedeva con fermezza che il titolo non fosse lo stesso per tutti i libri. La Rilegatoria di Stato ha ritirato dalla circolazione 300 milioni di copertine di colore diverso, ma tutte con il titolo 'Furia Cavallo del West: dietro le quinte', promettendo di sostituirle con almeno altri due titoli di maggior spessore culturale, concordati con l'opposizione: 'Furia Cavallo del West nel percorso freudiano' e 'Furia Cavallo del West e i moti equini del primo Novecento'.

Torna alle altre news >>