La novità politica della settimana è la candidatura a governatore della Calabria di Bernardo Misaggi, il chirurgo ortopedico che ha operato la mamma di Berlusconi. A sua volta, Misaggi era stato operato alle tonsille da un otorino, che ora sarà candidato alla presidenza della Regione Marche in quanto otorino dell'ortopedico della mamma di Berlusconi. L'infermiera caporeparto, suor Marzia, sarà nominata capogruppo del Pdl in una regione estratta a sorte, in quanto infermiera dell'otorino dell'ortopedico della mamma di Berlusconi. I due barellieri che trasportarono Misaggi in sala operatoria per cavarsi le tonsille saranno nominati, in tandem, geometra comunale, in quanto barellieri della caporeparto dell'otorino dell'ortopedico della mamma di Berlusconi. Ma vediamo l'elenco aggiornato del personale politico di maggioranza.

Avvocati di Berlusconi
Sono trentasei, tutti deputati. Sette di loro, che hanno ereditato lo studio di famiglia, hanno chiesto e ottenuto che l'anziano padre fosse eletto senatore per non farlo sentire inutile. Oltre al celebre Ghedini, i più attivi sono l'avvocato messinese Rosario Paraglià, già assunto da Berlusconi in previsione delle future incriminazioni per il Ponte sullo Stretto, e il suo collega di Reggio Calabria Anselmo Ciribò, che aspetta sull'altra riva le istruzioni di Paraglià. Ciribò e Paraglià sono autori di un saggio a quattro mani sul processo a campata unica. Tra i peones, l'avvocato di Monza Gino Cogedoni, che difende Berlusconi in un processo minore (una causa condominiale per avere piantato 300 mila ortensie sui balconi dei vicini, ad Arcore) e l'avvocato molisano Tonio Bastiano Gaetano, che ha l'incarico di controllare tutte le mattine che la Procura di Campobasso rimanga la sola procura italiana presso la quale Berlusconi non ha pendenze.

Medici di Berlusconi
Già sistemati il geriatra Scapagnini e il suo figliolo, che si alternano a fare il sindaco di Catania a seconda degli impegni di famiglia. Guadagna posizioni il gastroenterologo di Berlusconi, candidato alla presidenza della Corte costituzionale perché l'aveva promesso a sua moglie. Incerta la presidenza del Senato per l'alimentarista di Berlusconi, perché è giapponese. Il pedicure, il tricologo e il dermatologo di Berlusconi, in una cena tra amici a Tivoli, hanno scommesso che uno di loro diventerà segretario dell'Onu.

Fidanzate di Berlusconi
Attualmente sono impegnate a Broadway in una riedizione kolossal di Pretty Woman, nella quale un ricchissimo finanziere si innamora di 120 prostitute e le sposa. Richard Gere ha rifiutato la parte perché con le speciali scarpe rialzate previste dalla sceneggiatura sarebbe stato alto due metri e 35, e provava impaccio nelle scene di danza. La parte è stata affidata al nano Arnold. Terminato il musical, le 120 ragazze saranno elette eurodeputate e a Strasburgo formeranno un gruppo a parte, denominato ‟Centro!”.

Pescheria di Berlusconi
La famiglia Resca, che gestisce la pescheria preferita da Berlusconi a Portofino, avrà un seggio alla Camera, ma pur rappresentando il centrodestra siederà tra i banchi dell'opposizione a causa del forte aroma di triglie, ineliminabile nonostante le raccomandazioni dei commessi.

Altri professionisti
L'elettrauto di Berlusconi corre per la presidenza del Veneto: in un test attitudinale ha sbaragliato i candidati leghisti. Ha sbarrato le caselle a casaccio, ma è stato il solo a consegnare il foglietto del test entro le cinque ore previste. La pedicure di Berlusconi ha fatto sapere di essere interessata al ministero della Sanità e il giardiniere a quello dell'Agricoltura, a il premier esita perché teme di creare dei professionisti della politica.

Torna alle altre news >>