Lo psicologo, psicoterapeuta e filosofo Mario Trevi, grande psicoanalista junghiano, è morto il 31 marzo a Roma all'età di 87 anni. Trevi e' stato uno dei maggiori interpreti del pensiero di Carl Gustav Jung e rifondatore della sua lezione, espungendone gli aspetti più apertamente inverificabili o metafisici, quali la teoria degli archetipi e l'ipotesi dell'esistenza di un inconscio collettivo.
Tra le sue opere È autore di numerosi volumi tra i quali: Per uno junghismo critico (1987), L’altra lettura di Jung (1988), Il lavoro psicoterapeutico (1993), Saggi di critica neojunghiana (1993), Riprendere Jung (2000) con M. Innamorati.
Nel 2008 Mario Trevi ha pubblicato con Feltrinelli Dialogo sull'arte del dialogo, libro-intervista curato da Alessandro Fedrigo, in cui lo psicanalista accetta per la prima volta di spiegare con linguaggio accessibile e del tutto privo di tecnicismi che cos’è per lui la psicoterapia, quali sono i suoi metodi, i suoi obiettivi e le sue difficoltà, quali i criteri per valutare il successo o l’insuccesso di un intervento terapeutico.

Torna alle altre news >>