È Enrique Vila-Matas con Esploratori dell’abisso il vincitore della sesta edizione del Premio Gregor von Rezzori per la miglior opera di narrativa straniera. Lo scrittore spagnolo è stato premiato venerdì 15 giugno nel corso di una cerimonia tenutasi nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, alla presenza dei giurati Beatrice Monti della Corte von Rezzori, Ernesto Ferrero e Björn Larsson.
Questa la motivazione con cui la giuria gli ha assegnato il Premio:
«Enrique Vila-Matas appartiene ad una razza di cannibali letterari, cioè di quegli scrittori che si nutrono della letteratura stessa. I suoi antenati sono Diderot, Raymond Russell e W.G. Sebald, e in ogni suo libro è stato il cronista di scrittori che non volevano scrivere, lettori stufi della lettura, libri composti di pagine vuote, storie di vite vissute che sono una pura finzione. Esploratori dell’abisso è una collezione di saggi che diventano finzione, racconti che diventano reali e semplicemente pagine di uno scrittore troppo preoccupato di verità letteraria per tenere conto dei confini tra quello che consideriamo un mondo reale e quello che consideriamo un mondo sognato. Il suo stile, preciso come uno scalpello, non è ingombrante. Sembra solo che pensi ad alta voce con poetica precisione i problemi essenziali di un credo letterario.
In uno dei suoi scritti, Vila-Matas ha dichiarato: ‟lotto contro la realtà con finzione”. Come tutte le cose che ha detto, questo è solo una maschera. Con le pretese di combattere la realtà, Vila-Matas ce la svela usando la sua abilità di narratore e trasforma il nostro mondo quotidiano in qualcosa di lucido, luminoso e meravigliosamente commovente.»

Esploratori dell'abisso
Enrique Vila-Matas

Enrique Vila-Matas

Enrique Vila-Matas (Barcellona, 1948) è autore di una vasta, provocatoria e personalissima opera narrativa, insieme intimista e sperimentale, elegante e sfrontata, che include romanzi, racconti, articoli e saggi. Feltrinelli ha pubblicato Il mal di Montano (2005), Parigi non finisce mai (2006), Dottor Pasavento (2008), Storia abbreviata della letteratura portatile (2010), Dublinesque (2010), Esploratori dell’abisso (2011), Un’aria da Dylan (2012), Bartleby e compagnia (UE, 2013), Kassel non invita alla logica (2015), Un problema per Mac (2019). Cavaliere della Legion d’Onore della Repubblica francese, tradotto in ventinove lingue, ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra gli ultimi, in Italia, il Premio Bottari Lattes Grinzane nel 2011, il Premio Gregor von Rezzori nel 2012 e il Premio Feronia Città di Fiano nel 2017.

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>