Pegasus e il controllo totale

22 Luglio 2021

Da Romano Prodi a Macron, da attivisti dei diritti civili a giornalisti scomodi, da personaggi pubblici a... forse tutti noi? Questo il grande dubbio che sta circolando a livello internazionale, dopo le rivelazioni del "Washington Post". Lo spyware Pegasus, prodotto da una società israeliana che sviluppa tool di strategie informatiche, è stato utilizzato da alcuni governi non per combattere guerre o terroristi ma per controllare privati cittadini dal "ruolo scomodo".
Uno scenario che va ben oltre i più cupi scenari distopici. Così come bene descritto, e anticipato, dalla straordinaria graphic-novel Verax, pubblicata da Feltrinelli Comics, che analizza in maniera avvincente la questione della sorveglianza elettronica di massa su scala mondiale.

Verax di Pratap Chatterjee

L’Undici settembre non segna solo il più tremendo attacco interno nella storia degli Stati Uniti, ma scatena anche la sorveglianza elettronica di massa su scala mondiale da parte del governo statunitense. Pratap Chatterjee ci svela come il governo segue movimenti e interazioni di in…