Poche persone, oltre alla mia famiglia e a pochi amici,  hanno avuto un effetto che, spero, mi abbia migliorata come persona. Una di queste è Maria Rosario Niada. Ci siamo conosciute a Londra e all’apparenza eravamo diversissime - io siciliana, divorziata, con figli adulti e nipoti, di professione avvocato; lei lombarda, maritata con un solo figlio adolescente e, come amava definirsi, cuoca.
Invece abbiamo immediatamente "sentito" di avere molto in comune: la forte italianità, l'importanza della famiglia e del cibo - un binomio- , la curiosità e la voglia di imparare, la determinazione di aiutare il prossimo ma anche il diritto di goderci la vita.
Rosario mi ha aiutata nei momenti di sconforto e mi ha insegnato ad accettare la realtà di avere un figlio malato. Le devo tanto.
Scrivere  insieme La cucina del buon gusto e presentarlo in tutta Italia ha rafforzato la nostra amicizia. Mi  ha anche fatto conoscere  sua Madre e le sue sorelle, con cui mi sento en famille. Di questo le sono grata: le donne di casa Lazzati sono tutte "gran" donne!
Addio Rosaria, che tu rimanga nel cuore di tutti coloro che ti hanno conosciuta e amata, e in quello dei tuoi lettori.

Simonetta Agnello Hornby

Maria Rosario Lazzati

Maria Rosario Lazzati

Maria Rosario Lazzati, milanese, con La cucina del buon gusto (con Simonetta Agnello Hornby; Feltrinelli, 2013) racconta la sua esperienza culinaria, sia in famiglia sia come insegnante di cucina.

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>