Descrizione

Perché giovani e meno giovani fanno uso di sostanze? L'uso e la dipendenza sono la stessa cosa? Che ruolo giocano l'ambiente, i compagni e la famiglia nella tossicodipendenza? Esiste una specificità per ogni droga? Come si possono interrompere l'uso, l'abuso e la dipendenza? Sono alcune delle grandi questioni legate alla droga e alla sua gestione quotidiana - in famiglia come in terapia - affrontate in questo libro. Paolo Rigliano, forte di una lunga esperienza di psicoterapeuta nel campo delle tossicodipendenze, costruisce il suo discorso seguendo il filo di una struttura a domande e risposte. Si chiede proprio quello che i tossicodipendenti e i familiari si domandano, offre risposte chiarificatrici, fa opera di divulgazione e guida il lettore nell'universo tuttora per molti versi misterioso della droga e delle droghe, della sofferenza legata alla droga, dei rapporti affettivi connessi e travolti dalla tossicodipendenza. Il tutto tenendo ben ferma la distinzione tra uso e dipendenza, e tra le diverse droghe.

Conosci l’autore

Paolo Rigliano

Paolo Rigliano, psichiatra e psicoterapeuta, vive e lavora a Milano, dove ha diretto fino al 1990 un servizio per le tossicodipendenze. Attualmente dirige una struttura psichiatrica territoriale, si occupa di formazione, supervisione e trattamento delle dipendenze, e collabora con comunità e associazioni del privato sociale, come il Coordinamento nazionale delle Comunità d’accoglienza e la Caritas. È stato membro della Commissione nazionale per la lotta all’Aids dal 1997 al 2000. Ha pubblicato Eroina, dolore e cambiamento (1991), L’Aids e il suo dolore (1994), Nonostante il proibizionismo (1995), Indipendenze (1998); con Feltrinelli, Amori senza scandalo. Cosa vuol dire essere lesbica e gay (2001) e Piaceri drogati. Psicologia del consumo di droghe (2004).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 2004
Collana: 
Universale Economica Saggi Blu
Pagine: 
179
Prezzo: 
8,00€
ISBN: 
9788807817908
Genere: 
Tascabili