E' morto per un infarto che lo ha colto all'aeroporto di Bangkok, mentre proveniva dall'Australia, Manuel Vazquez Montalbán . I ricordi di Carlo Feltrinelli e Inge Feltrinelli.

"Stavamo aspettando che tornasse dall'Australia a giorni, doveva consegnare Millennium, annunciato come l'ultimo Carvalho, mille pagine. A Francoforte la sua agente mi aveva raccontato che era molto entusiasta del viaggio che stava facendo dall'altra parte mondo.
A tutti noi mancherà molto come compagno di viaggio, come stimolante e arguto interlocutore sulla politica, sull'Italia, sulla Spagna, su Cuba e tante altre cose ancora che ci intrigavano."

Carlo Feltrinelli


"Manuel Vazquez Montalbán era prima di tutto un amico. Era Manolo, per tutti, soprattutto per i cuochi e i camerieri dei ristoranti, che lo adoravano. Ed è in un ristorante che l'ho incontrato la prima volta, Casa Leopoldo, a Barcellona, nel Barrio Chino, quando neanche i taxi volevano entrare in quel quartiere, perché era pericoloso. Era il suo ristorante preferito, mi aveva dato appuntamento lì alle 2, c'era solo lui quando sono arrivata. Ci siamo alzati da tavola alle 6... E da allora sempre lì ci siamo incontrati.
Era timido, ma allo stesso tempo sempre disponibile a parlare con tutti, generoso di sé, autoironico, con un fortissimo senso dell'umorismo, molto catalano.
Una volta - con Christian Bourgois, il suo editore francese - ci ha portati alla Boqueria, il grande mercato di Barcellona, a mangiare con i pescivendoli, i fruttivendoli e tutti i lavoratori del mercato; tutti lo salutavano, Ciao Manolo, come un amico di tutti i giorni.
Io lo vedo sempre così, davanti a una buona tavola e circondato da gente che lo ama o perché lo ha conosciuto di persona o perché ha imparato ad amarlo dai suoi romanzi."

Inge Feltrinelli
Manuel Vázquez Montalbán

Manuel Vázquez Montalbán

Manuel Vázquez Montalbán (1939 - 2003) con Feltrinelli ha pubblicato: Gli uccelli di Bangkok (1990), Tatuaggio (1991), Il centravanti è stato assassinato verso sera (1991), Il labirinto greco (1992), Ricette immorali (1992), La solitudine del manager (1993), I mari del Sud (1994), Le ricette di Pepe Carvalho (1994), Pamphlet dal pianeta delle scimmie (1995), La Rosa di Alessandria (1995), La Mosca della Rivoluzione nella collana “Traveller” (1995), Le Terme (1996), Il fratellino (1997), Il premio (1998), Quintetto di Buenos Aires (1999), Storie di fantasmi (1999), L’uomo della mia vita (2000), Il signore dei bonsai nella collana “Kids” (2000), Storie di padri e figli (2001), Ho ammazzato J.F. Kennedy (2001), Tre storie d’amore (2003), Assassinio al Comitato Centrale (2005), Millennio. Pepe Carvalho sulla via di Kabul (2004), Millennio 2. Pepe Carvalho, l’addio (2005), Sabotaggio olimpico (2006), Storie di politica sospetta (2008), Assassinio a Prado del Rey e altre storie sordide (2009), La bella di Buenos Aires (2013), Luis Roldán né vivo né morto (2013), Carvalho indaga (2016), Millennio. La grande saga di Pepe Carvalho (2019; il libro comprende Millennio. Pepe Carvalho sulla via di Kabul, 2004, e Millennio 2. Pepe Carvalho, l’addio, 2005). Nel 1995 ha ricevuto il prestigioso Premio Nacional de las Letras Españolas come riconoscimento per tutta la sua opera letteraria. Ha vinto il premio internazionale Grinzane Cavour “Una vita per la letteratura” nel 2000.

 

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>