Israele bombarda il Libano per difendersi dagli attacchi di Hezbollah. Ma Hezbollah nacque, nell’82, per difendere il Libano dall’invasione israeliana. Ma gli israeliani avevano invaso il Libano, nell’82, per difendere la propria esistenza dall’incombente odio degli arabi. Ma gli arabi odiano Israele perché lo considerano, nel cuore delle loro terre, un’imposizione dell’imperialismo occidentale. Ma gli occidentali appoggiarono la nascita di Israele, subito dopo la guerra, per lavarsi la coscienza dall’abominio dell’Olocausto. Ma il sionismo precede l’Olocausto, risale all’epoca dei nazionalismi, perché solamente il popolo ebreo non avrebbe dovuto avere diritto al suo nazionalismo? E siamo risaliti, tirando la corda del fanatismo e delle colpe, a più di cento anni fa. Ma andando via via a ritroso, lungo i pogrom, lungo l’Inquisizione, lungo le Crociate, lungo l’invasione araba dell’Europa, state certi che partendo da Libano 2006 arriviamo diritti all’Età del Ferro, a qualche atrocità ittita, qualche peccato originale babilonese. Unica soluzione, bombardare l’umanità intera con capsule di Gas Oblio. Quando penso al Medio Oriente, penso che la memoria sia una piaga da estirpare.

Torna alle altre news >>