Agenti e procuratori che offrono bustarelle, allenatori corrotti che le accettano, giocatori che cambiano squadra in virtù di imbrogli dietro le quinte. L’Italia di "Calciopoli"? No, questa volta succede in Inghilterra. Un’inchiesta della Bbc ha accusato diciotto allenatori della Premier League di avere intascato "tangenti" per l’acquisto di un determinato giocatore. Due agenti, veterani del mercato dei calciatori, sono stati filmati a loro insaputa mentre parlavano di bustarelle prese da Sam Allardyce, allenatore del Bolton, e da Harry Redknapp, allenatore del Portsmouth. Frai tecnici esplicitamente chiamati in causa dal documentario della Bbc c’è anche Frank Arnesen, allenatore delle giovanili del Chelsea. I nomi di un’altra quindicina di allenatori non sono stati resi noti dall’emittente televisiva per "ragioni di privacy": forse mancavano prove circostanziate, e nominarli avrebbe comportato il rischio di richieste di esosi risarcimenti per diffamazione da parte degli interessati. Due dei tre il cui nome è stato fatto, smentiscono sdegnati. ‟Nego qualsiasi accusa, ho già affidato la questione ai miei avvocati, con la Bbc ci vedremo in tribunale”, ha detto Allardyce. ‟Si tratta di un colossale fraintendimento”, gli ha fatto eco Redknapp. Ma la Federcalcio inglese, la Lega Calcio e perfino il governo Blair hanno preso estremamente sul serio la denuncia. La Federcalcio ha aperto immediatamente un’inchiesta, chiedendo la piena collaborazione della Bbc. ‟Accuse serissime e gravissime, è indispensabile fare piena luce”, ha dichiarato Brian Barwick, presidente della Premier League, affermando che ‟se troveremo prove di corruzione, agiremo con la massima severità”. Quanto al governo, è intervenuto per bocca del sottosegretario allo Sport Richard Carbon, che ha auspicato che sia fatta ‟chiarezza” sulle accuse nel più breve tempo possibile: ‟Dobbiamo difendere l’onesta del calcio”, ha detto. ‟Esistono precise norme per agenti e allenatori, e dobbiamo farle rispettare. Queste accuse vanno esaminate con attenzione”. Le tangenti, secondo la Bbc, servivano a persuadere i tecnici a richiedere al proprio presidente l’acquisto di un determinato giocatore: una pratica di cui si sente parlare da anni nel campionato inglese, tanto che la Federcalcio aveva già commissionato un’indagine interna sull’argomento, affidata a Lord Stevens, ex-capo della polizia, che annuncerà i suoi risultati il 2 ottobre. Nel 1995 l’allora allenatore dell’Arsenal George Graham fu sospeso per un anno per avere intascato una bustarella da 400 mila sterline, circa 600 mila euro.
Enrico Franceschini

Enrico Franceschini

Enrico Franceschini (Bologna, 1956), giornalista e scrittore, è da più di trent'anni corrispondente dall’estero per “la Repubblica”, per cui ha ricoperto le sedi di New York, Washington, Mosca, Gerusalemme e attualmente Londra. Nel 1994 ha ricevuto il Premio Europa per le sue corrispondenze sul golpe di Mosca. Per Feltrinelli ha pubblicato La donna della Piazza Rossa (1994), Russia. Istruzioni per l’uso (1998), Fuori stagione (2006), Avevo vent’anni. Storia di un collettivo studentesco. 1977-2007 (2007), Voglio l’America (2009), L’uomo della Città Vecchia (2013) e Scoop (2017).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>