Margherita Buy e Isabella Ferrari, impegnate in questi giorni nella tournée teatrale di Due partite, hanno ricevuto una nomination ai Nastri d’argento, il prestigioso premio assegnato annualmente dal SNGCI (Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Italiani). La Buy, candidata come miglior attrice protagonista per Il caimano di Nanni Moretti e Saturno contro di Ferzan Ozpetek, ha già vinto quattro Nastri: come miglior attrice protagonista nel 1991 e nel 2001, e come miglior attrice non protagonista nel 2004 e nel 2002, con Il più bel giorno della mia vita di Cristina Comencini. Isabella Ferrari, quest’anno in lizza come miglior attrice non protagonista per Arrivederci amore, ciao di Michele Soavi, è alla sua prima esperienza ai Nastri d’argento.
Ai primi di giugno saranno comunicati i nomi dei vincitori. La cerimonia ufficiale di consegna dei premi è prevista il 23 dello stesso mese nel Teatro Antico di Taormina.
Cristina Comencini

Cristina Comencini

Cristina Comencini (Roma, 1956), scrittrice e regista, con Feltrinelli ha pubblicato: Le pagine strappate (1991, 2006), Passione di famiglia (1994), Il cappotto del turco (1997), Matrioška (2002), La bestia nel cuore (2004), Due partite (2006, 2015), L’illusione del bene (2007), Quando la notte (2009; anche in audiolibro nel 2011), Lucy (2013), Voi non la conoscete (2014) e, per la collana digitale Zoom, La nave più bella (2012). I suoi film: Zoo (1988), I divertimenti della vita privata (1990), La fine è nota (1992), Va’ dove ti porta il cuore (1996), Matrimoni (1998), Liberate i pesci (2000), Il più bel giorno della mia vita (2002), La bestia nel cuore (2005, nominato all’Oscar per l’Italia; dvd Feltrinelli ‟Le Nuvole”, 2006), Bianco e nero (2008) e Quando la notte (2011).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>