Finalmente sappiamo - ufficialmente - perché la grande maggioranza dei socialisti craxiani stanno con Berlusconi. La ragione, illustrata da Fabrizio Cicchitto, è che ‟la sinistra è finita nel 1992”, con Mani Pulite. Si trattava, dunque, di rimanere disoccupati per la chiusura dell’esercizio, oppure di traslocare tutti nella ditta di fronte, in molti casi con un aumento di stipendio che, specie in tempi di crisi, non è mai disprezzabile. Rimarrebbe da spiegare come diavolo hanno fatto milioni di italiani a rimanere ingenuamente di sinistra: avessero domandato a Cicchitto, avrebbe spiegato loro che questo non era più possibile, causa estinzione della sinistra medesima. Mi è tornata in mente una mia vecchia zia francese, purtroppo trapassata anche lei come la sinistra, che in seguito alla chiusura di una confetteria alla quale era molto affezionata, considerandola un’offesa personale, dichiarò ufficialmente che «Parigi non è più Parigi», e non volle mai più andarci. Un malinconico detto francese, del resto, sostiene che "tout casse, tout passe, tout lasse", tutto si rompe, tutto passa, tutto ci lascia. Aggiungendo però, saggiamente: "et tout se remplace", e tutto si rimpiazza. Cicchitto, che queste cose le sa, ha rimpiazzato la sinistra con la destra. Et voilà!

Torna alle altre news >>