Amo la vita non meno di voi, ma non sono disposto a barattare il mio diritto, né il diritto della gente a essere libera...

Sono un militante dell'African National Congress. Lo sono sempre stato e lo sarò sempre fino al giorno della mia morte...
La mia libertà mi sta a cuore, ma mi sta ancora più a cuore la vostra. Troppe persone sono morte da quando sono stato incarcerato, troppe hanno sofferto per amore della libertà. Di essa sono debitore alle vedove, agli orfani, ai genitori che hanno pianto e portato il lutto per i loro cari. Non sono stato il solo a soffrire in questi lunghi anni perduti e solitari. Amo la vita non meno di voi, ma non sono disposto a barattare il mio diritto, né il diritto della gente a essere libera...
(da un discorso di Nelson Mandela del 1985)

Finché un uomo soffrirà sulla Terra il tuo cammino non potrà fermarsi.

Le immagini di Milano for Mandela con il sindaco Giuliano Pisapia e la lettura pubblica collettiva di Lungo cammino verso la libertà

Nelson Mandela

Nelson Mandela

Nelson Mandela è nato nel Transkei, in Sudafrica, il 18 luglio 1918. Nel 1944 si è unito all’African National Congress ed è stato a lungo impegnato nella resistenza contro le politiche di apartheid del National Party, allora al governo, prima di essere arrestato nell’agosto 1962. Mandela è rimasto in carcere per più di ventisette anni, durante i quali la sua reputazione come simbolo della lotta anti-apartheid è cresciuta costantemente. Rilasciato nel 1990, Mandela ha vinto il Nobel per la Pace nel 1993. Nel 1994 è stato il primo presidente eletto democraticamente del Sudafrica. La prima parte della sua autobiografia, Lungo cammino verso la libertà, è stata pubblicata da Feltrinelli nel 1995. Mandela è scomparso il 5 dicembre 2013 all’età di novantasette anni. È autore anche della raccolta Le mie fiabe africane (Donzelli, 2004; Feltrinelli, 2012). Feltrinelli ha altresì pubblicato La sfida della libertà. Come nasce una democrazia (2018; con Mandla Langa).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>