La Giuria selezionatrice ha votato i libri finalisti della XVI edizione del Premio Letterario ADEI-WIZO Adelina Della Pergola.
Questa la terna finalista:
Sette anni di felicità di Etgar Keret, Feltrinelli (traduzione Vincenzo Mantovani)
I traditori di David Bezmozgis, Guanda (traduzione Corrado Piazzetta)
Una notte soltanto, Markovitch di Ayelet Gundar-Goshen, Giuntina (traduzione Ofra Bannet e Raffaella Scardi)

I libri prescelti verranno ora sottoposti al giudizio della Giuria popolare, composta da più di 250 appassionate lettrici che designerà il libro vincitore.

La cerimonia di Premiazione della XVI edizione si terrà a Firenze lunedì 14 novembre 2016.

Sette anni di felicità
Etgar Keret

Etgar Keret

Etgar Keret (1967) è tra i più popolari autori israeliani contemporanei. I suoi libri, tradotti in quarantadue lingue, come i suoi film e le sue sceneggiature, gli sono valsi molti premi importanti quali la Camera D’Or a Cannes per il film Medusee, più recente, il Sapir Prize per la Letteratura 2019 in Israele, proprio per Un intoppo ai limiti della galassia. I suoi racconti appaiono regolarmente su riviste come “The New Yorker” e “Wired”, e in Italia su “Robinson” di “Repubblica” e su “La Lettura” del “Corriere della Sera”. Con Feltrinelli ha pubblicato All’improvviso bussano alla porta  (2012), Sette anni di felicità (2015), Le tettine della diciottenne (2017), Pizzeria Kamikaze (2018), Un intoppo ai limiti della galassia (2019), il racconto per bambini Rompi il porcellino (2017; con le illustrazioni di David Polonsky) e, nella collana digitale Zoom, Finestre (2014).

 

 

 

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>