La bici "Pink Balkan", un disegno di Altan, la collezione di libri di Rumiz autografati. Fai la tua offerta per Eyso fino al 29 giugno 2017 ore 17:55 CEST. Clicca qui

La "Pink Balkan", mitica bici del viaggio di Paolo Rumiz, Francesco Altan e Emilio rigatti, raccontato in Tre uomini in bicicletta, all'asta insieme a un disegno originale di Altan e ai libri autografati di Rumiz, per una finalità musicale, ciclistica ed europea.

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DI PAOLO RUMIZ

Il beneficiario dell'asta è l'associazione Eyso – European spirit of youth orchestra – di cui dice Rumiz: "Un'orchestra di ottanta giovani e giovanissimi, che un Maestro – Igor Coretti-Kuret -  aveva scelto di costruire ogni anno daccapo selezionando talenti sempre nuovi in ogni angolo del continente. Una fatica di Sisifo, che però era metafora perfetta di cosa dovrebbe essere la nostra patria comune se solo trovassimo il linguaggio giusto per rappresentarla. Assistendo all'incontro di quei ragazzi e ragazze che mai s'erano visti prima e alla trasformazione commovente di quella piccola Babele in atto sinfonico unitario, ho deciso che avrei regalato loro la mia voce narrante e le mie storie per raccontare quest'Europa così male amata."


Romano Prodi e Paolo Rumiz con la Pink Balkan

La bici "Pink Balkan", un disegno di Altan, la collezione di libri di Rumiz autografati. Fai la tua offerta per Eyso fino al 29 giugno 2017 ore 17:55 CEST. Clicca qui

 

Tre uomini in bicicletta
Paolo Rumiz

Paolo Rumiz

Paolo Rumiz, triestino, è scrittore e viaggiatore. Con Feltrinelli ha pubblicato La secessione leggera (2001), Tre uomini in bicicletta (con Francesco Altan; 2002), È Oriente (2003), La leggenda dei monti naviganti (2007), Annibale (2008), L’Italia in seconda classe. Con i disegni di Altan e una Premessa del misterioso 740 (2009), La cotogna di Istanbul (2010, nuova edizione 2015; Audiolibri “Emons-Feltrinelli”, 2011), Il bene ostinato (2011), la riedizione di Maschere per un massacro. Quello che non abbiamo voluto sapere della guerra in Jugoslavia (2011), A piedi (2012), Trans Europa Express (2012), Morimondo (2013), Come cavalli che dormono in piedi (2014), Il Ciclope (2015), Appia (con Riccardo Carnovalini; 2016), Il filo infinito. Viaggio alle radici d'Europa (2019) e, nella collana digitale Zoom, La Padania (2011), Maledetta Cina (2012), Il cappottone di Antonio Pitacco (2013), Ombre sulla corrente (2014), Gulaschkanone (2017).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>