La legge del sognatore è un grande omaggio di Daniel Pennac a Federico Fellini. Un libro che diventa uno spettacolo teatrale con Pennac in coproduzione con Intesa Sanpaolo in scena a Milano al Piccolo Teatro Strehler, al grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino e a Rimini. A Bologna una conversazione con Silvia Avallone.

La legge del sognatore è ispirato dall’antica passione di Pennac per un maestro del cinema italiano che con il sogno ha dialogato tutta la vita. Un enorme teatro in cui va in scena una meravigliosa rappresentazione della vita.
“E il progetto teatrale sulla risurrezione di Fellini è la cosa più reale di tutta questa storia. Dopo averlo sognato, non solo l’ho ideato, ma l’ho raccontato agli attori della nostra troupe, alla nostra banda italiana del Funaro, nonché al mio amico Gianluca che mi ha proposto di parlarne alla direzione del Piccolo.”

La legge del sognatore è così diventato anche una lettura teatrale che l’autore porta in tournée dal 20 al 22 gennaio a Milano, Torino e Rimini grazie ad una produzione firmata Compagnie MIA – Il Funaro, in coproduzione con Intesa Sanpaolo e in un adattamento di Clara Bauer e Daniel Pennac con la regia di Clara Bauer. Con Pako Ioffredo, Demi Licata, Gaetano Lucido, Daniel Pennac. Musica originale Alice Loup.

Tre sono le città in cui sarà possibile assistere, Milano al Piccolo Teatro Strehler – lunedì 20 gennaio - che è il palcoscenico a cui tutto si è ispirato, Torino all’Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo – martedì 21 gennaio - e Rimini al Teatro Galli – mercoledì 22 gennaio – che si inserisce nella settimana di festeggiamenti promossa dal Comune di Rimini per il compleanno di Federico Fellini, che il 20 gennaio 2020 avrebbe compiuto 100 anni.
A Bologna – domenica 19 gennaio - i lettori di Daniel Pennac potranno partecipare ad una conversazione dell’autore con Silvia Avallone nella Biblioteca Salaborsa.

Qui i dettagli del tour e le modalità di accredito:

Domenica 19 gennaio ore 19
Bologna, Biblioteca Salaborsa, Piazza del Nettuno 3
con Silvia Avallone
In collaborazione con la Feltrinelli Librerie
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Letture teatrali:
Lunedì 20 gennaio ore 20.30
Milano, Piccolo Teatro Strehler, Largo Greppi 1
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Martedì 21 gennaio ore 21
Torino, Auditorium grattacielo Intesa Sanpaolo, Corso Inghilterra 3
Ingresso libero su prenotazione www.grattacielointesasanpaolo.com/news/ a partire dal 14 gennaio.

Mercoledì 22 gennaio ore 21
Rimini, Teatro Amintore Galli, Piazza Cavour 22
Ingresso gratuito con invito. Le modalità per ritirare l'invito saranno pubblicate su www.teatrogalli.it

DANIEL PENNAC
Lettura teatrale
Tratto dal libro “La legge del sognatore”.
Regia di Clara Bauer
Con Pako Ioffredo, Demi Licata, Gaetano Lucido, Daniel Pennac. Musica originale Alice Loup.
Una coproduzione Intesa Sanpaolo e Compagnie MIA-Il Funaro

La legge del sognatore
Daniel Pennac

Daniel Pennac

Daniel Pennac, nato a Casablanca nel 1944, già insegnante di lettere in un liceo parigino, dopo un'infanzia vissuta in giro per il mondo, tra l'Africa, l'Europa e l'Asia, si è definitivamente stabilito a Parigi. Quando comincia a scrivere scopre una particolare propensione per storie comiche, surreali ma ben radicate nelle contraddizioni del nostro tempo. Ha raggiunto il successo dopo i quarant'anni con la serie di Belleville, i romanzi editi in Italia da Feltrinelli tra il 1991 e il 1995 (Il paradiso degli orchiLa fata carabinaLa prosivendolaSignor Malaussène e La passione secondo Thérèse, oltre a Ultime notizie dalla famiglia), incentrati sul personaggio di Benjamin Malaussène, di professione capro espiatorio, e relativa famiglia. Recentemente, è uscito l'ultimo libro della serie: Il caso MalaussèneMi hanno mentito (2017). Claudio Bisio ha portato in scena con grande successo la pièce che Pennac ha tratto dalla sua saga Signor Malaussène, prodotta dal Teatro dell'Archivolto con la regia di Giorgio Gallione. Sempre per Feltrinelli sono usciti: il saggio sulla lettura Come un romanzo (1993), il romanzo Signori bambini (1998), la storia a fumetti Gli esuberati (2000, con disegni di Jacques Tardi), il romanzo Ecco la storia (2003), il monologo Grazie (2004), la rielaborazione L’avventura teatrale. Le mie italiane (2007), il racconto La lunga notte del dottor Galvan (2005), i romanzi Diario di scuola (2008; Audiolibri "Emons-Feltrinelli", 2011) e Storia di un corpo (2012; nuova edizione accresciuta, con illustrazioni di Manu Larcenet: 2014), nella collana Feltrinelli "Kids", Ernest e Celestine (2013; nuova edizione con le illustrazioni di Benjamin Renner: 2019) e, nella collana "Feltrinelli Comics", Un amore esemplare (2018; con Florence Cestac). Nel 2018 ha pubblicato Mio fratello. Altri suoi racconti sono comparsi nella collana digitale Zoom. Pennac ha vinto il Premio internazionale Grinzane Cavour “Una vita per la letteratura” nel 2002, il Premio Chiara alla carriera 2015 ed è stato insignito nel 2005 della Legion d’onore per le arti e la letteratura. Feltrinelli ha inoltre pubblicato L’amico scrittore (2015), una conversazione di Daniel Pennac con Fabio Gambaro.

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>